Morgan non si candida più sindaco di Milano

Una provocazione? Fa sul serio? Il cantante si sarebbe candidato come sindaco di Milano, su invito di Vittorio Sgarbi. Con tanto di motivazioni pubblicate sui Social. Per poi smentire in TV

Morgan sindaco di Milano. E tu come la vedi? Tempo fa il cantante aveva risposto a una proposta, o forse una provocazione, lanciata da Vittorio Sgarbi. Così scriveva Morgan sul suo profilo Facebook. “Accetto la candidatura a sindaco di Milano, per queste ragioni. Amo profondamente questa città, ci vivo e ci sono nato. La considero un luogo intelligente e dalle infinite potenzialità. Vorrei valorizzare la profondità culturale intendendo la cultura e l’istruzione la base sulla quale si fonda un’economia e non viceversa.

Vorrei dare spazio a progetti di giovani ingegnosi e pieni di energia e creatività per togliere il grigiore deprimente. Vorrei ripristinare dove è possibile le via d’acqua di Leonardo e renderle luoghi belli, piacevoli, adatti a bambini, cittadini turisti e commercio. L’acqua, la storia, l’arte, la natura e la convivenza sociale un po’ meno sui social network e un po’ più nella realtà sociale. Non è un programma, sono dei sentimenti. La realtà è complessa ma ci sono tante persone intelligenti e propositive con cui collaborare per un progetto condiviso di vera rinascita“.


Per poi smentire, però, qualche giorno dopo questa dichiarazione. “No, non mi candido come sindaco di Milano, è un’ipotesi di Sgarbi“. Le sue parole durante un’intervista ospite a una trasmissione televisiva. “In questi giorni si è parlato del fatto che potessi candidarmi veramente. Io ho scritto che secondo me la città potrebbe ripartire attraverso determinati progetti, tutti culturali. (…). Non è un programma, sono solo le idee di una persona“.

Staremo a vedere, nel frattempo, si può sempre fantasticare: chi vorreste come sindaco di Milano? Via libera alle vostre – più o meno ragionate – fantasie. Scriveteci a redazione@milanodabere.it.