Milano scende in piazza e gioca a ping pong

Un grande torneo diffuso e all’aria aperta per le strade e le piazze della città. Al via il primo torneo Milano città aperta…. al ping pong

Dal 25 giugno al 12 luglio Milano scende in piazza e gioca a ping pong. Distanza regolamentare 2,74 metri e assenza di contatto fisico diretto, all’aperto e indoor. Unico oggetto scambiato una piccola e rapidissima pallina. Scatta il primo torneo Milano città aperta… al ping pong, su tavoli installati in 37 luoghi grazie al progetto Piazze Aperte. La competizione si svolgerà su 18 tavoli in 9 di queste piazze, una per Municipio. Terminerà con le finali l’11 e il 12 luglio. Il torneo, organizzato dall’Associazione Tennis Tavolo Aquile Azzurre, sarà diviso in maschile e femminile e per fasce d’età, dai 10 agli over 70.

Le dichiarazioni

L’ultimo patto di collaborazione sottoscritto, in questo caso con l’Associazione Tennis Tavolo Aquile Azzurre – spiega l’assessore alla Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open Data, Lorenzo Lipparini è all’insegna dello sport diffuso in città. Grazie ai tavoli da ping pong installati negli ultimi anni nelle piazze e nei giardini nei vari quartieri della città. Il torneo sarà un’occasione di ritrovata socialità e un modo per riappropriarsi degli spazi all’aperto, oggi più che mai indispensabili. Le iscrizioni si potranno effettuare on line dove si troverà anche il regolamento per partecipare secondo quanto richiesto dalla norme di sicurezza anti Coronavirus. Prepariamoci a questa nuova esperienza di collaborazione tra l’Amministrazione e le realtà di cittadinanza attiva presenti a Milano“.


Le sedi di Milano città aperta… al ping pong

Le partite si disputeranno su 18 tavoli nelle seguenti 9 sedi. Municipio 1 Giardino Bazlen – Corso di porta Romana  C.T.S. (due tavoli); 2 Piazza Spoleto (due tavoli); 3 Piazzale Rimembranze di Lambrate (due tavoli). E poi ancora  Municipio 4 Piazza Angilberto (due tavoli); 5 Parco Ravizza (due tavoli); 6 via Don Primo Mazzolari – Barona (due tavoli). Municipio 7 parco Aldo Aniasi (due tavoli); 8 parco via Massena (un tavolo); 9 Piazza Dergano (due tavoli).

I vincitori saranno premiati con una medaglia e il titolo di campione della Città di Milano. Ogni iscritto potrà scegliere e prenotare la sede, il giorno e l’orario di gioco. La fase finale del torneo si svolgerà in piazza Dergano (Municipio 9), con i vincitori delle diverse fasi di qualificazione.

Norme anti Coronavirus

Ogni giocatore deve portare la propria racchetta e la propria pallina, che non deve essere scambiata con altri. Ci si dovrà presentare al tavolo indossando la mascherina, che potrà essere tolta durante il gioco. La fase di riscaldamento non dovrà durare più di 2 minuti. Le partite si giocheranno 2 set su 3, senza cambiare il campo.

Non bisognerà asciugare il sudore delle mani sul tavolo, né avvicinare la pallina alla bocca; per passarsi la pallina si utilizzeranno la racchetta o i piedi. L’asciugamano impiegato per tergere il sudore del viso dovrà essere usato solo con la mano che impugna la racchetta. Nel corso del gioco la mano libera non dovrà essere portata al viso. Non sarà consentita nessuna stretta di mani al termine della partita (è suggerito un inchino o altre forme di saluto a distanza).

Le regole di distanziamento fisico dovranno essere rispettate anche nei momenti di pausa. Gli spettatori dovranno attenersi alle norme sul distanziamento
. Al termine della partita sia mani, la racchetta e la pallina dovranno essere lavate con soluzione idroalcolica, prima di rimettere la mascherina e lasciare il posto libero ai successivi giocatori, mantenendo il distanziamento previsto dalle norme di legge.

Per iscriversi al torneo è attivo il link.

Leggi anche:

Reinventing cities: 61 proposte per cambiare 7 siti di Milano
Riqualificazione di Parco Monte Stella
Corso Sempione si rifà il look
Urban Walking, camminare per le vie di Milano