Milano Pride 2019 LGBT+

Milano Pride 2019, salta la madrina

Caterina Balivo, dopo le polemiche, non sarà più la madrina di Milano Pride 2019. Intanto il sindaco Beppe Sala apre le danze della settimana LGBT+

Dopo le numerose polemiche sul web, arriva la notizia ufficiale: Caterina Balivo non sarà più la madrina di Milano Pride 2019. Un passo indietro degli organizzatori della manifestazione a seguito dell’indignazione sui social che ha travolto la stessa Balivo, non apprezzata dalla comunità per via di alcune sue uscite infelici in passato. La decisione è avvenuta dagli organizzatori e dalla stessa diretta interessata.

Le parole degli organizzatori

Si legge dai canali ufficiali: “Rimaniamo convinti che sia importante coinvolgere personalità del mondo dello spettacolo sul palco del Pride per consentire alle nostre istanze e rivendicazioni di raggiungere quel pezzo di paese che ai Pride non ci viene e magari ha un atteggiamento ostile o indifferente rispetto alle nostre tematiche. Tuttavia riteniamo che sia ancora più importante fare in modo che si arrivi al Pride unit*. La madrina di un Pride deve essere un fattore unificante. È chiaro che la nostra scelta – di cui ci assumiamo la responsabilità – ha suscitato molte perplessità e polemiche. E poiché il Pride deve essere un momento di unità e uno spazio in cui tutti e tutte con le proprie differenze possano riconoscersi, abbiamo preso la decisione in accordo con Caterina Balivo di fare un passo indietro. Ringraziamo Caterina Balivo per la disponibilità e la sensibilità dimostrate in questa circostanza. Ora pensiamo tutt* insieme alla settimana del Pride che ci aspetta“.


Il post di Beppe Sala

Nel frattempo, in attesa di una sostituzione per quanto riguarda la madrina di Milano Pride 2019, ad aprire le danze della settimana LGBT+ a Milano ci pensa il primo cittadino del capoluogo lombardo. In posa, con un paio di calzini rainbow, posta: “Per una Milano dei diritti. E dei doveri“.

Scoprite QUI tutte le informazioni sulla Parata e su Milano Pride 2019
Le voci di chi ha scelto di andare alla Parata raccolte da Milanodabere.it
Se parteciperò al Pride? Certo che sì. QUI le vostre risposte