Highline-Galleria

Milano dall’alto

Vedere Milano dall’alto da 5 punti diversi: ecco quali

La vertigine non è paura di cadere, ma voglia di volare da un punto altissimo della città di Milano, perché no. Prendere il volo solo con la testa, s’intende, anche perché ci sono certi posti suggeriti per vedere la nostra città dall’alto in cui sembra di volare per davvero.

Ci sono posti in cui il panorama #nofilter tutto intorno permette di capire per davvero quanto “Milano è proprio bella amico mio e quanto sia difficile resistere alle sue tentazioni” (Giovanni Verga dixit). Ci sono posti in cui bisogna andare almeno una volta nella vita per vedere Milano dall’alto. Manca il respiro e se la tavolozza delle sfumature del tramonto incontra i tetti dei monumenti e dei palazzi storici, o si riflette sul colore acciaio e sulle vetrate del futuro dello skyline di Porta Nuova, altro che Volare. È proprio che Penso che un sogno così non ritorni mai più.

Ecco 5 posti – tra i tantissimi – in cui andare (un consiglio: al tramonto. Effetto wow garantito) per vedere Milano dall’alto. Preparatevi a sognare.

Highline Gallerie

Da Via Silvio Pellico 2, in piena Piazza Duomo, comincia il percorso sospeso lungo i tetti della Galleria Vittorio Emanuele. Una passerella di 250 metri, dal Duomo al Teatro Alla Scala, che permette di toccare con una mano la cupola della Galleria (per davvero), con una vista su Milano e sulle Alpi.

Tra i tetti della città, poco più bassi rispetto alla Madonnina. In compagnia di 12 gatti neri che passeggiano nel sottotetto della Galleria e che danno il nome al ristorante – pizzeria al termine della passerella, anche questo sospeso. Un sogno. Il costo del biglietto intero per salire su Highline Gallerie è di 12 euro.

Highline Galleria
Highline Galleria, Milano dall’alto della Galleria Vittorio Emanuele

 

Terrazze Del Duomo

Tra le guglie e le terrazze della Cattedrale, ai piedi della Madonnina, a 70 metri d’altezza. Camminare sul tetto calpestabile più grande al mondo di una cattedrale gotica è un’esperienza da fare anche se non si è dei turisti.

Sembra di dominare tutta la città, di volare sugli scorci storici del centro e sulla Milano più contemporanea, in una superficie di 8000 metri quadri da raggiungere con 251 scalini. Oppure con l’ascensore. L’importante è arrivare fin lassù e rimanere a bocca aperta. Il prezzo massimo per salire è di 13 euro (con l’ascensore) oppure 9 (a piedi).

terrazza duomo
La spettacolare vista dal tetto del Duomo. Credits: Pietro Madaschi

 

Unicredit Tower

Al momento ha ancora il primato di grattacielo più alto d’Italia. Domina Piazza Gae Aulenti, quartiere Porta Nuova, la più grande opera di riqualificazione urbana mai realizzata nel centro di Milano e tra le principali a livello europeo. Il suo tetto è alto 152 metri e lo Spire (chiamatelo guglia) svetta a quota 231.

Edificio iconico per imponenza e soluzioni tecniche, la Unicredit Tower è il simbolo di una città in continuo movimento, visitabile solo in occasioni particolari. Occorre tenere gli occhi aperti.

unicredit tower
Torre Unicredit, Piazza Gae Aulenti

 

Torre Branca

Il suo belvedere è a 100 metri d’altezza, la punta della sua torre sfiora i 108,60 metri. Parco Sempione a volo d’uccello. Per vedere una Milano dall’alto che non te la racconto neanche occorre visitare la Torre Branca, all’interno del parco.

Eretta nel 1933 in occasione della V mostra Triennale, restaurata e riaperta dalla distilleria Fratelli Branca, di cui ora porta il nome, la Torre Branca è una vera opera d’arte disegnata da Gio Ponti “in cui l’architettura moderna e la tecnica nuova trovano un punto di contatto”.  Per salire sulla cima dell’Olimpo architettonico, il costo è di 5 euro. Orari e prenotazioni consutabili al sito della torre.

torre branca vista
Una parte della città dalla Torre Branca

 

Roof Garden di Corso Como 10

Arrivati a questo punto ci si aspetta un’altra cima vertiginosa che regala una vista mozzafiato, come quella che si può ammirare dalla Terrazza Triennale o da Terrazza Martini. Sono punti panoramici consigliatissimi ma quello che si vede dal Roof Garden di Corso Como 10 è qualcosa di davvero très jolie

La terrazza della Galleria Sozzani di Corso Como ospita un vero e proprio giardino, qui l’altezza non è vertiginosa, una ventina di metri in tutto, ma permette di ammirare i nuovi grattacieli di Gae Aulenti all’interno di una casa di ringhiera ristrutturata. La nuova Milano dalla vecchia Milano, nello stesso spazio vitale. Un contrasto a dir poco poetico. E gratuito, accedendo dalla Galleria.

Corso Como 10
Un angolo del Roof Garden di Corso Como 10