Omofobia e unioni civili: a Milano il docufilm L’unione falla forse

L’unione falla forse: il documentario di Fabio Leli proiettato al Cinema Beltrade il 15 novembre. In sala il regista e Luca Paladini del gruppo I Sentinelli di Milano

L’unione falla forse è il nuovo film documentario di Fabio Leli. Una pellicola importante che, dopo i premi e le anteprime in numerosi festival nazionali e internazionali, arriva nelle sale italiane con un tour di proiezioni in diverse città. L’appuntamento è per venerdì 15 novembre. Per la prima volta a Milano, al Cinema Beltrade, alle ore 21:40, zona NoLo.

I temi centrali sono l’omofobia e le unioni civili. Protagoniste de L’unione falla forse sono due famiglie arcobaleno. Una coppia di ragazzi pugliesi con due bambini e due donne palermitane con la loro figlia. La vita scorre tranquilla e serena ma viene interrotta dalle interviste ad esponenti di partiti e movimenti vicini al Family Day e al Congresso delle Famiglie di Verona. Opinioni contrarie sull’introduzione della legge, sul tema dell’omofobia e sull’omosessualità.


Un film manifesto per la prima volta a Milano

La pellicola si impone come un importante documento d’attualità. Un manifesto, anche, anche per il crescente bisogno di riconoscimenti giuridici che le famiglie omogenitoriali chiedono a gran voce e a cui a volte solo la magistratura concede l’approvazione.

Il film ha il patrocinio di Amnesty International Italia, Associazione Famiglie Arcobaleno e Cgil Nuovi Diritti. L’evento di Milano è promosso da Milano Pride, Uaar Milano, Agedo Milano, Rete Genitori Rainbow, Arcigay Milano. E poi ancora Famiglie Arcobaleno in Lombardia, I Sentinelli di Milano e Circolo Culturale tbigl+ Rizzo Lari. Dopo la proiezione segue un Q&A con il regista Fabio Leli, Luca Paladini de I Sentinelli di Milano ed esponenti delle associazioni presenti in sala. L’appuntamento è presso il cinema Beltrade, via Nino Oxilia 10.

Il trailer del film:

Scoprite QUI il nostro Canale LGBT+