Vivere a Londra

Lezioni di inglese in quarantena, i consigli degli esperti

Oggi è la Giornata Internazionale dell’Inglese. Ecco allora come apprendere al meglio una lingua straniera anche chiusi in casa. Una serie di suggerimenti utili per delle di inglese in

Per chi è ancora fermo a The pen is on the table, niente paura. Oggi è la Giornata Internazionale dell’Inglese, istituita dall’Unesco, e con l’occasione piovono dal cielo una serie di nozioni utili per delle lezioni di inglese in quarantena.

Guardare un film sottotitolato, collegarsi virtualmente con chi risiede dall’altra parte del mondo. Seguire dei corsi online, cantare una canzone con i propri bambini. Sono queste alcune delle attività consigliate dagli esperti per apprendere al meglio una lingua straniera sfruttando il periodo di quarantena forzata.


L’emergenza sanitaria può essere allora l’occasione giusta per delle lezioni di inglese online. Secondo un’indagine americana pubblicata su Reuters l’inglese è la lingua ufficiale del commercio, venendo parlato da
oltre 1,6 miliardi di persone, ovvero un quarto della popolazione mondiale. In Italia però sono ancora in molti a non avere una conoscenza adeguata. Secondo i dati Istat il 34% ha ammesso di non parlare inglese e il 43% ha ammesso di vederlo come una barriera alla propria crescita professionale.

La parola agli esperti

La quarantena può essere affrontata con positività trovando il tempo di investire sul proprio bagaglio professionale e prepararsi al ritorno nel post epidemia con una marcia in più – racconta Eva Balducchi, co-fondatrice del Centro Formazione di Seregno. E ancora – “Seguire delle lezioni di inglese online, per esempio, è un ottimo modo per imparare una lingua straniera“. La docente riporta poi il modello della sua scuola. “Continuiamo a tutelare i nostri allievi a distanza, offrendo corsi di lingua inglese online a tutti i livelli e per ogni fascia d’età. Le lezioni sono tenute da docenti madrelingua che personalizzano il programma“.

L’apprendimento dell’inglese durante la quarantena dovrebbe, inoltre, influire positivamente anche sulle condizioni psicologiche. Parola dell’American Psychiatric Association secondo una ricerca pubblicata su Washington Post. La BBC, sulla prestigiosa rivista medica Lancet, ancora, afferma che essere bilingue rallenta il processo di invecchiamento del cervello e riduce il rischio di infarto. Non resta che cominciare.

Lezioni di inglese in quarantena: i consigli degli esperti

Guardare un film in lingua originale. Questo permette di immergersi totalmente nel contesto dell’inglese, favorendo il miglioramento della pronuncia. Per chi è proprio agli inizi, questo lo aggiungiamo noi, si può cominciare con i sottotitoli. Un piccolo strappo alla regola.

Partecipare a chat di gruppo con amici residenti all’estero. Funzionano come lezioni di inglese vere e proprie. Permettono di sfruttare un momento di condivisione virtuale, soprattutto in questo momento di emergenza, e permette di allenarsi nell’utilizzo della lingua.

Leggere dei libri. In lingua, naturalmente. Le letture in inglese aiutano a memorizzare nuove parole.

Cantare delle canzoni e giocare con i bambini. Le lezioni di inglese possono rivolgersi a tutta la famiglia, attraverso, anche, semplici iniziative che favoriscono lo sviluppo cognitivo dei più piccoli:

Seguire dei corsi di lingua online. L’interazione diretta con il docente consente di imparare al meglio partendo dalle basi o rafforzando le proprie capacità.

Leggi anche:

Drive In per andare al cinema post Coronavirus
Coronavirus: la crisi del settore musicale
Come spiegare l’emergenza sanitaria a un bambino