Golden Globe 2019

Golden Globes 2019: i vincitori della 76esima edizione

Nella notte di domenica 6 gennaio sono stati annunciati i vincitori dei Golden Globes 2019. Trionfa a sorpresa Bohemian Rhapsody. A Lady Gaga il premio per la miglior canzone

La Hollywood Foreign Press Association ha assegnato i Golden Globes 2019, tra i premi più importanti della televisione e del cinema. La giuria riunisce i giornalisti internazionali che si occupano di cinema e televisione. Quest’anno i Golden Globes si sono svolti all’insegna della diversità e dell’inclusione: la parità di presenza di donne nel cinema, il valore della diversità, i diritti dei migranti, degli omosessuali, la lotta al razzismo nei confronti degli afroamericani.

Venticinque premi: 14 per il cinema e 11 per la televisione

Il premio come miglior film drammatico è andato a Bohemian Rhapsody, biopic di successo su Freddie Mercury. Green Book ha vinto, invece, come miglior commedia. Il film racconta l’amicizia tra un buttafuori italoamericano e un pianista afroamericano nell’America degli anni Sessanta. I premi per le migliori serie TV comedy e drama sono andati a Il metodo Kominsky e a The Americans. La prima serie narra di Sandy Kominsky, un attore che anni fa ha avuto una breve carriera di successo e ora è un venerato maestro di recitazione di Hollywood. La seconda, invece, è una sere di spionaggio, ambientata negli anni Ottanta, durante la guerra fredda. Il miglior cartoon è SpiderMan Un nuovo universo. La migliore colonna sonora dei Golden Globes 2019 è stata giudicata quella di First Man firmata da Justin Hurwitz che aveva già vinto due anni fa per La La Land. Il film ha come protagonisti Ryan Gosling e Claire Foy ed è un adattamento cinematografico della biografia di Neil Armostrong. La migliore canzone invece è Shallow, parte del film A star is born e cantata da Lady Gaga. La cantante è anche la protagonista stessa del film insieme a Bradley Cooper.

Scopri QUI la nostra pagina dedicata al cinema

Doppio premio per Bohemiam Rhapsody

La pellicola che segue i primi 15 anni dei Queen ha vinto un doppio premio È stato il film exploit della stagione. Ha vinto il premio di miglior film drammatico e anche per il miglior protagonista, Rami Malek nel ruolo di Freddie Mercury. I record non sono finiti: Bohemian Rhapsody è il film musicale più visto di sempre, di tutti i tempi. In Italia, neanche a dirlo, è campione d’incassi, il lungometraggio più visto della stagione.

“Ho fatto parte di una famiglia con questo film” – ha detto Malek dal palco dei Golden Globes 2019 – “Grazie ai Queen, a te Brian May e a te Roger Taylor perché avete garantito autenticità e inclusività nella musica, nel mondo e in tutti noi. Grazie a Freddie Mercury di avermi dato la gioia di una vita, sei un uomo bellissimo e io ti amo”

Scopri anche: 

Roberto Bolle Danza con me: show-evento da record
Luca Guadagnino: i lungometraggi. La rassegna al MIC
Orson Welles, la rassegna allo Spazio Oberdan