Come usare LinkedIn per le tue strategie di marketing

I social media sono sempre più centrali nello sviluppo delle aziende italiane. Nonostante la crescita di Facebook ed Instagram, non tutti i brand sanno ancora come usare LinkedIn per migliorare il proprio business

Il social network creato nel 2003 da Jeff Weiner è uno strumento utile per aumentare l’appeal e il
successo non solo dei professionisti, ma anche delle aziende e dei brand. In pochi anni la piattaforma è cresciuta esponenzialmente, arrivando a contare più di 500 milioni di utenti nel 2016. Attirando così l’attenzione di Microsoft che nello stesso anno ha acquisito l’azienda per 26,3 miliardi di dollari. Oggi questa rete sociale conta più di 630 milioni di utenti (giugno 2019), distribuiti in oltre 150 comparti economici. Ed è per questo che diventa fondamentale per le aziende sapere come usare LinkedIn in modo efficace.

Linkedin è uno degli strumenti più amati e utilizzati dagli imprenditori e direttori marketing di tutto il
mondo, costantemente alla ricerca di nuove strategie per ampliare il proprio pubblico e aumentare
il successo dell’azienda per cui lavorano.


In Italia sono già in molti i consulenti che insegnano come usare Linkedin, ma spesso le aziende
scelgono di farsi seguire da agenzie ben strutturate. Per questo motivo si è recentemente registrato un rapido incremento delle web agency a Milano e Roma che offrono servizi specifici per migliorare la presenza delle aziende su LinkedIn. Attraverso questa piattaforma è infatti possibile acquisire nuovi clienti, consolidare la propria posizione sul mercato e fidelizzare clienti vecchi e nuovi.

Le vie di LinkedIn sono infinite e dalla semplice creazione di una rete professionale (o di clienti e fornitori) si apre un mondo di strategie di marketing (e non solo) conosciute solo a chi è disposto ad approfondire l’argomento.

Il Referral Marketing

Il Referral Marketing è una delle strategie di marketing maggiormente vantaggiose dal punto di vista economico, poiché utilizza il passaparola per raggiungere nuovi potenziali clienti. Questo settore del marketing prende il nome dal termine Referral. Una parola inglese di uso comune nel settore per indicare le segnalazioni o raccomandazioni di persone che, conoscendo l’azienda, suggeriscono a terzi di rivolgersi alla stessa per la qualità e le prestazioni dei suoi prodotti e servizi. Spesso, il termine viene usato per indicare anche quei clienti, disposti a fornire referral in cambio di una qualche forma di ricompensa, come sconti o simili.

Come avrete capito, alla base di un buon programma di Referral Marketing c’è una grande rete di contatti, e quindi quale miglior strumento di LinkedIn per acquisire e sviluppare questi contatti? Capire come usare LinkedIn per costruire una campagna di Referral Marketing vi farà scoprire il valore del sentiment che il vostro brand suscita nei clienti storici e nei potenziali nuovi.

Ma perché il Referral Marketing è così efficace? Semplicemente perché fa leva sul potere delle esperienze autentiche dei clienti. Secondo recenti studi, le nuove generazioni non si fidano delle pubblicità in generale e tantomeno delle aziende che si fanno pubblicità da sole in modo aggressivo. Al contrario, numerose ricerche evidenziano come i clienti vogliano acquistare dai marchi che ricompensano la loro fedeltà.

Il Recruitment Marketing

Si tratta di un settore che abbina il marketing al recruiting con l’obiettivo di posizionare un’impresa tra le preferite dai candidati di talento. L’insieme di queste tecniche (come usare LinkedIn per campagne di recruiting) vengono messe in atto anche dai recruiter delle più grandi aziende italiane, che ormai hanno capito la differenza tra farsi vedere e attrarre i migliori candidati sul mercato.

Come nel caso del Referral Marketing, la visibilità non basta più per convincere un candidato a scegliere un’azienda piuttosto che un’altra. Non va dimenticato che la migliore pubblicità positiva deve arrivare dai commenti e dalle recensioni dei dipendenti e dai clienti che l’azienda ha già.

Il Social Selling

Non solo assumere ed ampliare la propria rete di contatti professionali, l’obiettivo delle aziende è
ovviamente vendere. Entra così in gioco il Social Selling che in questo caso specifico è la risposta a come
usare LinkedIn per vendere prodotti o servizi a clienti nuovi e vecchi. Il Social Selling è infatti è un’attività che mira ad allineare il team di marketing e quello delle vendite, creando contenuti social utili ad avviare dei processi di vendita. Sicuramente non rappresenta la via più veloce per vendere un prodotto o un servizio, dato che i primi risultati si notano nel medio-lungo termine o comunque dopo aver creato una rete superiore ai 4000 contatti (in base al settore).

La sicurezza dell’efficacia delle strategie di Social Selling è nei dati, infatti risulta che i marketer e
le aziende che hanno implementato correttamente nella propria attività i social media hanno superato la concorrenza in termini di vendite.

Altro aspetto importante è il miglioramento nel tasso di fidelizzazione del cliente e la precisione con la quale si possono effettuare delle previsioni di vendita su una rete di contatti costantemente aggiornata e monitorata (proprio come quella di LinkedIn).

Le altre strategie di Marketing su Likendin

Vi sembrerà ormai chiaro che usare LinkedIn nel modo giusto potrà darvi molti più vantaggi che rimanere in contatto con i colleghi o con quel manager che avete incontrato tempo da ad una fiera. Chiaramente il punto di forza di questo social network sono appunto i contatti, ovvero la rete sociale con un focus sul vostro business (al contrario di Facebook in cui sono più importanti le “amicizie”).

Partendo da questa considerazione, è facile immaginare che le strategie di marketing applicabili a LinkedIn sono molte più delle tre riassunte in questo articolo, e soprattutto che potete utilizzare efficacemente LinkedIn lanciare campagne basate su Lead generation, Brand awareness e Brand authority.

Scopri QUI il nostro Canale LIFESTYLE