ambrogino d'oro 2018

Civiche Benemerenze 2019, i nomi dei premiati

Sono 41, tra nomi e associazioni, ad essere insigniti delle Civiche Benemerenze 2019 dal Comune di Milano. La cerimonia di consegna il 7 dicembre presso il Teatro Dal Verme

Non c’è Mahmood, anche se se ne vociferava, tra i nomi delle Civiche Benemerenze 2019. Ci sono però esponenti del teatro, della cultura, della musica e non solo. La Commissione per la Concessione delle Civiche Benemerenze 2019 del Comune di Milano ha indicato infatti  41 nomi. Si tratta dei nomi che saranno insigniti dei riconoscimenti durante la cerimonia che si terrà al Teatro Dal Verme il prossimo 7 dicembre, giorno di Sant’Ambrogio. Nello specifico, in occasione della cerimonia, verranno consegnate 6 Medaglie d’Oro alla Memoria, 15 Medaglie d’Oro e 20 Attestati di Civica Benemerenza.

I nomi dei premiati

Tra le medaglie d’oro spiccano nomi che per davvero hanno lasciato un segno, legato alla nostra città e, non da ultimo, legato al mondo artistico, culturale, sociale. Tra i premiati quest’anno troviamo infatti l’attrice Lella Costa, il cantautore Vinicio Capossela, la “penna d’oro” Giulio Rapetti, in arte Mogol, nome di cui in questo ultimo periodo si è tanto parlato in occasione dell’approdo dei suoi testi per Lucio Battisti sulla piattaforma musicale Spotify. E poi ancora Riky Gianco, per restare in ambito musicale. Spiccano anche, tra gli altri nomi, l’allieva e collaboratrice di Gio Ponti, Cini Boeri (all’anagrafe Maria Cristina Mariani Dameno) e Sonia Peronaci.


Sei, si scriveva, le Medaglie d’Oro alla Memoria. Tra queste anche quella a don Luigi Melesi, cappellano di San Vittore e Carla Casiraghi, ultima delle custodi del Vicolo dei Lavandai a Milano. In occasione dell’assegnazione delle Civiche Benemerenze 2019 sono stati consegnati gli attestati, anche, a Milano Città Stato, Associazione Amici della Triennale, Spazio Teatro 89 e Ditta Guenzati, quest’ultima una bottega storica in attivo dal 1768, il negozio più antico di Milano. Un riconoscimento anche a Sultana Razon, vedova di Umberto Veronesi.

Qui per consultare la lista completa dei premiati.