cisom milano

CISOM Milano: il Corpo Italiano di Soccorso per i bisognosi

Inaugura Spazio CISOM, nuova sede del Gruppo di Milano del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta. Volontari e sezioni operative al fianco dei più bisognosi

Sono più di 220 i volontari – generici, medici, infermieri, psicologi, farmacisti e sacerdoti – del Gruppo di Milano del CISOM che si dedicano all’assistenza e al recupero dalla strada dei senza dimora. Una popolazione che viene sempre più emarginata. I volontari escono due volte a settimana per le strade di Milano, in aree assegnate di volta in volta in coordinamento con il Comune.

Portano cure sanitarie, coperte, viveri e, soprattutto, loro stessi. Quel calore umano, più forte di quello di una coperta, di cui i senzatetto della città hanno bisogno. Affiancano e sostengono, nella nostra città, nel resto d’Italia e all’estero, gli interventi della Protezione Civile e dei servizi socio-assistenziali e di soccorso ai bisognosi.

Cercano, a volte riuscendoci, di inserire i bisognosi in un dormitorio o in una casa di accoglienza. Lavorano in continua sinergia con le istituzioni e con le altre associazioni coinvolte per discutere la strategia più efficace a supporto delle persone che incontrano.

Carlo Settembrini del CISOM: “Milano è una città che sa aiutare”. Leggi QUI l’intervista!

CISOM Milano: il lavoro delle squadre operative sulla città

Qualche numero? Ogni anno sono distribuite oltre 6000 razioni di cibo confezionato, migliaia di litri di the, centinaia di coperte e sacchi a pelo, vestiti e indumenti intimi. Poi c’è il supporto medico e infermieristico di professionisti e i preziosi progetti per il futuro. Entro la fine dell’anno, per fare un esempio, entrerà in funzione un Ambulatorio Medico Mobile del CISOM che porterà aiuto per le vie della città e ovunque vi sia necessità.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tra i progetti del Gruppo di Milano del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta c’è anche l’inaugurazione della nuova sede operativa proprio a Milano, dal 18 settembre (Spazio CISOM, Via Passo Pordoi, 3). “La necessità di avere una nuova sede operativa a Milano – spiega l’Avvocato Carlo Settembrini Sparavieri Trabucchi. E continua: – nasce dall’implementazione delle attività di formazione, soccorso e assistenza e dall’aumento dei materiali impiegati“. Spazio CISOM offre gli ambienti necessari per il materiale e per i mezzi. Tra questi, il nuovo Ambulatorio Medico Mobile, gli uffici di segreteria, le stanze dei volontari e le aule per i corsi di formazione aperti ai volontari iscritti e a tutti coloro a cui interessa partecipare.

In occasione della cerimonia d’apertura della nuova sede, l’artista milanese, residente a Berlino, Patrick Tuttofuoco, espone la sua opera Watchmen, perché “L’arte – continua Settembrini – rricerca il bello, così come l’aiuto al prossimo entra in contatto con ciò che di bello l’uomo è ed ha. Tuttofuoco ha reso visibile con la sua installazione il gesto quotidiano di aiuto del CISOM“.

Per maggiori informazioni, conoscere le attività e sapere come partecipare attivamente: cisom.org

Leggi anche:
Intervista a Luca Rotondo, il fotografo degli invisibili a Milano