Buon compleanno Chiara Ferragni: cinque cose che amiamo ricordare

Oggi 7 maggio Chiara Ferragni in compie 33 anni. Come vogliamo farle gli auguri? Ricordando cinque cose che la riguardano e che riguardano Milano. Dalla mancata nomina all’Ambrogino d’oro alla festa al supermercato che ha fatto il giro del web… ma, soprattutto, tanta beneficenza per la nostra città

Oggi Chiara Ferragni in Fedez compie 33 anni. Ma dimmi di più: può piacere o meno ma rimane una delle persone più influenti di Milano e più note del web. Imprenditrice digitale – come precisa lei stessa, che te lo dico a fare – influencer, madre di Leone, moglie di Fedez, abitante di eccetera, eccetera. E mentre la Blonde Salad si auto-celebra postando foto che la ritraggono da bambina, scrivendo di essere circondata dall’amore, noi vogliamo farle gli auguri ricordando cinque fatti, più o meno recenti, che testimoniano che sì, a noi, la Ferragni, piace.

Fedez e Chiara Ferragni volontari di Milano Aiuta

Si comincia dalla notizia più recente, da quando, qualche giorno fa, i Ferragnez in bicicletta hanno portato la spesa agli anziani e alle famiglie più in difficoltà della nostra città. I due sono stati negli hub temporanei di smistamento e all’ortomercato, “Abbiamo raccolto casse di frutta e verdura all’ortomercato, le abbiamo imbustate per ogni famiglia. Ci siamo recati in uno dei tanti punti di raccolta della città e abbiamo distribuito la spesa ad alcune famiglie della zona“. Con tanto di indicazioni precise su come aiutare e fare una donazione. Qui tutti i particolari. Bravi.


La donazione per il San Raffaele

All’inizio del mese di marzo i Ferragnez Fedez lanciano, attraverso il gesto di una donazione personale, una campagna per una raccolta fondi a favore del San Raffaele e destinata alla creazione di nuovi posti di terapia intensiva, necessari per affrontare l’emergenza sanitaria del Coronavirus. Com’è andata a finire, lo sappiamo. Bravissimi.

La questione Ambrogino d’Oro

Era il 7 dicembre 2018. Gli Ambrogini d’oro, o meglio i riconoscimenti per le Civiche benemerenze del Comune di Milano, vengono consegnati come d’abitudine il giorno di Sant’Ambrogio, patrono di Milano, durante una cerimonia di premiazione al Teatro Dal Verme. E, sempre come d’abitudine, qualche tempo prima scatta il toto-ambrogino. Quell’anno fece scalpore la voce che voleva la nostra Chiara Ferragni in lizza, anzi, già con il prestigioso riconoscimento in mano (alla fine poi non finirà tra i candidati e non riceverà l’Ambrogino). Apriti cielo. Certo, se lo merita. Figuriamoci, non c’è più religione. Non si parlava d’altro.

Il film

La pellicola non è sicuramente il capolavoro della settima arte destinato a cambiare la storia. Tant’è. La Ferragni, con la scusa della realizzazione del suo film, ha conquistato una presentazione in anteprima al Festival di Venezia. Vi ricordate?

La festa al supermercato

La bravata era del 2018, che anno per i Ferragnez. L’idea fu proprio di Chiara, quella di organizzare la festa di compleanno del marito Fedez all’interno di un supermercato di City Life. Tutto il resto è storia. Una bravata che farà in pochi giorni, anzi, in poche ore, il giro del mondo. Ma ripassiamola.