Arriva l’app del Fascicolo del cittadino, applicazione mobile del Comune

Disponibile l’app del Fascicolo del cittadino. L’assessore Cocco: “Certificati, appuntamenti e scadenze sugli smartphone dei cittadini. A breve rilasceremo SPID nelle sedi anagrafiche

Arriva negli store l’app del Fascicolo del cittadino, l’applicazione mobile del Comune di Milano. Dopo la sperimentazione avviata a febbraio che ha coinvolto 99 cittadini tester (più uno, il sindaco Sala) da oggi tutti i milanesi potranno scaricare gratuitamente l’app per avere numerosi servizi digitali a portata di smartphone.

Come funziona

Accedendo con SPID gli utenti avranno a disposizione il loro “Fascicolo del cittadino”. Un’area sicura e protetta dove consultare i propri dati personali e quelli del nucleo familiare. Le prossime scadenze (es. carta d’identità elettronica) e le informazioni relative ai pass sosta per le auto. Prenotare un appuntamento presso gli uffici comunali. Controllare i propri dati catastali e scaricare certificati anagrafici intestati ai singoli componenti del nucleo familiare. Inoltre sarà possibile inviare segnalazioni e suggerimenti nell’apposita sezione “Scrivi”.


Un risultato parte di un percorso digitale cominciato nel 2016 e che ha portato a un aumento considerevole dell’utilizzo dei servizi online da parte dei cittadini. Dai certificati scaricabili online (che negli ultimi mesi ha raggiunto quota 80%) alla prenotazione di appuntamenti. La richiesta di cambio residenza, l’invio mail di estratti e atti di stato civile. Richieste del pass sosta online o pagamento della Tari e delle multe grazie a Pago PA.

L’app del Fascicolo del cittadino, realizzata dalla Direzione Sistemi informativi e Agenda digitale del in collaborazione con Almaviva e PWC, è disponibile su Apple AppStore per sistemi operativi iOS 11 o successivi – scaricabile qui – e su Google Store per Android 6 o successivi.

Le dichiarazioni

La Milano Digital week è il palcoscenico ideale per presentare ai milanesi il progetto di punta del 2020 – dichiara l’assessora Roberta Cocco (Trasformazione digitale e Servizi civici). – Da oggi i servizi del Comune arrivano sugli smartphone dei cittadini. Dopo un lungo lavoro di progettazione, sperimentazione e coinvolgimento diretto dei tester. Grazie ai feedback ricevuti siamo riusciti a migliorare il prodotto finale che da oggi è disponibile negli store. Questo, naturalmente, è il punto di partenza. Lo sviluppo andrà avanti per consentire ai cittadini di trovare sempre più funzionalità e di ottenere ciò di cui hanno bisogno. Informazioni, certificati, prenotazioni. Comodamente da casa, senza la necessità di recarsi nelle sedi anagrafiche”.

Leggi anche:

Milano 2020, la strategia per la ripartenza
Disinfettanti e detergenti, quali usare e come
Raccolta rifiuti domestici in emergenza sanitaria: le regole