A Milano per pulire la città cittadini, Comune e comitati

Milano, per pulire la città i cittadini volontari operano insieme a Comune, MM e comitati milanesi. Si parte sabato mattina da via Nikolajevka, in zona Baggio

Appuntamento sabato mattina, 28 settembre, tra le 9 e le 13. Tutti insieme a Milano per pulire la città da scritte, scarabocchi e tag i muri delle case popolari comunali di via Nikolajevka, in zona Baggio. Si parte da qui.

Si tratta della prima di una serie di analoghe iniziative oggetto di un accordo sottoscritto a inizio settembre a Palazzo Marino tra il Comune di Milano, MM e il Coordinamento dei Comitati milanesi. Una compagine intenta a pulire la città, in collaborazione con i cittadini. Firmatari del testo, che sancisce un impegno annuale, fino a giugno 2020, anche l’assessore alla Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open data Lorenzo Lipparini. A cui si aggiunge il direttore della divisione Casa di MM Corrado Bina, il presidente e la vicepresidente del Coordinamento dei Comitati milanesi, Salvatore Crapanzano e Fabiola Minoletti.


MM e il Coordinamento dei Comitati milanesi hanno aderito alla proposta del per pulire la città, riconoscendo così lo spirito e le finalità del “Regolamento comunale – Disciplina per la partecipazione dei cittadini attivi alla cura, alla gestione condivisa e alla rigenerazione dei beni comuni urbani”.

Un invito aperto a tutti

Un invito aperto anche a chiunque voglia partecipare. Ai volontari viene fornito tutto il materiale necessario al lavoro. Tute, guanti, materiale pulente atossico e vernici, attrezzi. Insieme ai volontari che rispondono all’appello il lavoro di ripulitura e tinteggiatura viene svolto da quelli che più assiduamente fanno parte del Coordinamento dei Comitati milanesi. Sono presenti 110 volontari del Rotary e Rotaract Milano Castello, per cancellare oltre 1600 scritte vandaliche e pulire oltre 1800 metri quadrati di superficie.

Dopo via Nikolajevka sarà la volta dei complessi, sempre di case popolari comunali, di via Santi Ferdinando 6/8 e di via Guido Coppin 3. Vi terremo aggiornati.

Scoprite anche:

Milano città verde grazie alle donazioni dei privati
I due nuovi progetti per il futuro stadio di Milano