Gli esperimenti sul volo al museo

Sabato al museo per un weekend dedicato ai piccoli (e grandi) amanti del volo

Hai la testa… tra le nuvole? Il 20 e 21 ottobre al Museo della Scienza di Milano sono in programma laboratori, visite ed esperimenti per adulti e bambini sul tema del volo

La passione per il volo affascina, da sempre, grandi e piccini: sono tantissimi i film, i cartoni e i volumi che hanno, come tema principale, le avventure per chi ha la testa, e non solo, “per aria”. Sabato 20 e domenica 21 ottobre il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia va incontro a questa passione, proponendo un weekend speciale tutto dedicato al volo: Volere Volare. Nel Padiglione Aeronavale verrà esposto al pubblico, dopo il restauro, l’aereo inglese degli anni ’30 De Havilland DH 80 Puss Moth, detto I-FOGL dal nome del suo proprietario Antonio Foglia, l’unico Puss Moth in Italia.

La storia del De Havilland DH 80 Puss Moth

Il DH 80 Puss Moth testimonia l’affermarsi negli anni Trenta dell’aviazione civile per uso privato e non più solo militare: alla fine degli anni Venti, infatti, il crescente numero di piloti e l’interesse per il settore aveva reso possibile la nascita di un mercato di aerei leggeri da turismo per utilizzo personale. Il restauro, lungo e complesso, è stato realizzato in Inghilterra grazie al contributo della famiglia Foglia.

Il weekend ideale per gli appassionati del volo
Il Puss Moth esposto al Museo della Scienza di Milano @uff stampa

Tutte le attività per gli amanti del volo

Il Museo proporrà un weekend ricco di attività a tema volo per tutti i membri della famiglia (dai 4 anni di età). Sarà possibile partecipare alla visita per scoprire aneddoti e retroscena più curiosi, ci si potrà mettere alla prova con i droni attraverso manovre di decollo e atterraggio, mentre un team di piloti svelerà i loro segreti.

E non è finita qui: tantissime sono le attività pensate proprio per i bambini. Tra queste, indossando un visore si potranno afferrare i comandi di un ultraleggero, sorvolare un coloratissimo mondo cartoon e prendere il brevetto da pilota in realtà virtuale. Si potrà inoltre diventare esploratori, entrando a far parte della saga interattiva Explorer Academy. E se nell’i.Lab Matematica si potrà esplorare quali sono le forme più adatte a muoversi in aria, nella Tinkering Zone si giocherà con l’aria e il vento dentro un tubo, facendo volteggiare oggetti di forme e materiali diversi.

Leggi anche:

Celebrazioni leonardiane 2019, il programma
Un caffè al museo: ecco dove andare