Famiglie e scuola di fronte al Covid-19

Famiglie e scuola di fronte al è il questionario online e in forma anonima che raccoglie informazioni sulle caratteristiche delle famiglie e delle loro capacità di supportare nello studio bambini e ragazzi. Sugli spazi a disposizione, sulle disponibilità di strumenti digitali e di connessione

Comprendere l’esperienza della didattica a distanza durante il periodo di chiusura delle scuole per l’emergenza sanitaria, con l’obiettivo di ricavarne proposte di sviluppo per programmi e politiche future. Questo l’intento di Famiglie e scuola di fronte al Covid-19. Il Politecnico e il Comune di Milano stanno conducendo dunque un’indagine sugli effetti della chiusura delle scuole sulle famiglie con figli in età prescolare e scolare.

Ancora, informazioni relative alle prospettive della possibile riapertura a settembre, con una particolare attenzione alle disuguaglianze educative. Una serie di risultati che chiunque può fornire attraverso un questionario da compilare in forma anonima. Dove in nessun caso saranno resi noti dati che permettano l’identificazione dei rispondenti. Il tempo stimato per la compilazione è di circa quindici minuti.


Famiglie e scuole di fronte al Covid-19 raccoglie dati per soli fini di ricerca sociale. Generalità degli studenti, la classe, il tipo di scuola, se pubblica o privata, frequentata. La frequenza con cui, gli studenti, dal periodo di chiusura delle scuole hanno iniziato a partecipare ad attività di didattica online o a ricevere i compiti e gli esercizi a casa. Le ore al giorno dedicate ai compiti, alla didattica online, allo studio e così via. La possibilità o meno di avere un tablet o un pc, tema non sempre messo in luce e non così scontato. Per partecipare al sondaggio, cliccare qui.

Leggi anche:

Scuola online e didattica digitale: le difficoltà
Quel difficile obbligo di stare chiusi in casa, come rispettarlo
Cosa ci ricorderemo del periodo di quarantena?
La nostalgia e la compagnia digitale