Orange Wine, i vini bianchi che ci riportano indietro nel tempo

Un’occasione da non perdere per una gita fuori porta, alla scoperta dei vini arancioni che fanno impazzire il mondo: Orange Wine, il nuovo colore del bianco alla Corte La Faggiola di Piacenza

Domenica 18 e lunedì 19 ottobre al via la terza edizione del salone Orange Wine, organizzato da Echofficine, presso la Corte La Faggiola a Gariga di Podenzano, nella campagna piacentina. Un’antica corte agricola inaugurata nel Novecento. Il posto ideale per scoprire quei vini di nicchia, i bianchi macerati, che oggi sono una vera e propria tendenza. Uve bianche, appunto, vinificate, come si usa fare per i rossi. Mantenendo così il mosto a contatto con le bucce per un periodo più o meno lungo di tempo. Si ottengono vini dal colore intenso, ambrato, arancio, bronzo.

Le più interessanti espressioni di questi Orange Wine sono ora proposte da vignaioli naturali
provenienti dalla . Vini di Pantelleria, Scicli, Marsala e di altri terroir, tutti vinificati a contatto con le bucce come da tradizione. Il viaggio si sposta poi in Friuli e Piemonte, Emilia Romagna e Toscana, tra cinquanta vignaioli che hanno scelto l’agricoltura biologica o biodinamica e che vinificano le proprie uve con metodi tradizionali. La ristorazione, rigorosamente in abbinamento ai vini orange, sarà curata dai fratelli Pavesi che all’interno della Corte la Faggiola gestiscono il ristorante – l’Ostreria – che propone la cucina tradizionale piacentina.


Informazioni utili

Sul sito dell’evento è possibile consultare le precauzioni di sicurezza anti contagio da rispettare durante la manifestazione. Le degustazioni ai tavoli dei produttori di Orange Wine apriranno
domenica 18 ottobre e lunedì 19 ottobre 2020 dalle ore 10 e fino alle ore 18. L’ingresso è di 20 euro, ridotto 15 euro. Per maggiori informazioni consultare il sito orangewine.it.