alcohol-2178775_1920

Arrivano le feste… con tutte quelle bollicine

Natale e Capodanno trainano i consumi di spumanti italiani: da Nord a Sud, il Bel Paese è costellato di terroir dove si producono le bollicine nazionali

La spumantistica italiana è storicamente tra i Made in Italy più apprezzati al mondo. Il Prosecco traina le vendite sia a livello nazionale che soprattutto all’estero, ma anche le altre tipologie ‘frizzanti’ sono un fiore all’occhiello dell’offerta vitivinicola del Bel Paese. A pochi giorni da Natale e Capodanno, le cantine accelerano la distribuzione dei loro prodotti, ben consapevoli che le feste sono abbinate a una sostenuta alzata di calice. La scelta nazionale è vasta e abbraccia oramai una grande fetta di terroir. Da Nord a Sud. Ecco, quindi, cinque bollicine per brindare alle imminenti feste. 

Prime Alture, una dedica ai sapori fruttati

Pinot Nero protagonista assoluto di ‘Io per Te‘ firmato Prime Alture. Siamo nel cuore dell’Otrepò, dove prende vita questo vino elegante e sobrio, figlio della vandemmia 2014 e sottoposto ad affinamento in bottiglia.

Il gioco dei sapori intreccia quelli di natura fruttata di pesca a polpa bianca e pera, con note persistenti di frutta secca tostata e pane fresco. Lungo il finale, dove emerge la cremosità di un vino che non fatica a trovare spazio in abbinamento a vari piatti a base soprattutto di pesce, se crudo ancora meglio. Prezzo indicato: 20 euro.

 

camilucci_brutCamillucci, un brut Docg per l’aperitivo di classe

Bollicine di grande qualità all’insegna dello charme. Un Franciacorta che non delude le attese, ottenuto dal sapeinte blend che vede protagoniste selezionate uve Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero, vinificate separatamente e poi riunite.

Questo il processo di produzione del nuovo brut Docg firmato dalla cantina Stefano Camillucci, con sede a Rovato (BS). Equilibrato, fresco e con un grado di versatilità che lo rende partner ideale per un aperitivo che anticipa una succulenta cena natalizia. Prezzo indicato al pubblico: 22 euro.

Mionetto, una cuvée per festeggiare 20 anni di Sergio

Da bere freddo e in un calice colmo di ghiaccio. In vista del Natale la cantina trevigiana Mionetto presenta la cuvée Sergio 20th Anniversary White Edition. Un pregiato riconoscimento che celebra i vent’anni della cuveè Sergio, emblema della tradizione enologica della cantina. La novità è ottenuta da una vinificazione in bianco, alla quale segue la spumantizzazione con metodo Charmat. Gradazione alcolica dell’11% vol., all’olfatto la cuvée sprigiona sparpagliate nuance di fiori bianchi, miele e mele selvatiche. Moderatamente corposo, il perlage è sottile e intenso. L’accompagnamento proposto spinge in direzione del finger food a base di pesce, così come entra perfettamente in sintonia con creazione gastronomiche capitanate da formaggi pregiati e selezionati. Prezzo al pubblico: 8,70 euro.

Duca di Salaparuta BrutDuca di Salaparuta, un brindisi in voga dai primi anni 70

Prodotto fin dal 1971, la cantina siciliana Duca di Salapurata rilancia il suo brut che, di fatto, è considerato come il primo spumante siciliano ottenuto con metodo charmat lungo. Il vino nasce nell’entroterra palermitano da uve Grecanico e Chardonnay coltivate in terroir posizionati a 500 metri sul livello del mare. Uve che raccolte a mano sono vinificate intere con mosto fermentato a bassa temperatura per poi venire spumantizzato, come detto, attraverso metodo charmat con una durata di 6 mesi sui lieviti. Dal punto di vista organolettico, questo brut si caratterizza da aromi fruttati e sentori di crosta di pane, equilibrato, fresco e brioso. Il prezzo suggerito al pubblico è di 10 euro

Una Grand Cuvée firmata Velenosi per illuminare il Natale

Velenosi, tra le cantine del Centro Italia più dinamiche e note, propone per queste feste la Grand Cuvèe Gold ottenuta assemblando uva Chardonnay (70%) e Pinot Nero (30%). Un vino che nasce dalla raccolta del 2005 e che spicca subito alla vista per il suo aspetto oro brillante e un perlage molto persistente. Al palato rilascia subito note di fiore bianche e gialle. Queste a loro volta danno seguito a un sodalizio con sapori che ricordano la frutta tropicale e matura, mentre un attento wine lover coglierà probabilmente anche le sfumature non così marginali di vaniglia e pepe bianco. Bollicine con finale lungo e persistente. Prezzo indicativo: 24 euro.

Scopri anche:

Previsioni sulle bollicine italiane: sarà un Natale spumeggiante