Pandenus, opening soon!

È la storia di un successo tutto milanese quella di Pandenus. Anzi, per essere più precisi, la storia del suo fondatore, Filippo Lecardane e della sua passione per le tradizioni locali e la ricerca di un luogo in cui fermare il tempo e gustare i sapori della tradizione. Un successo che non si arresta e che, entro la fine di febbraio, annuncerà a Milano due grandi aperture.

Una variegata offerta, che tiene conto di proposte green & healthy

Una variegata offerta, che tiene conto di proposte green & healthy

La prima è la nuova Locanda che abbiamo visitato pochi giorni fa: in anteprima, le 4 suite sopra, già attivo il bistrot, che la sera propone la cucina firmata da Enrico Bartolini. A questa, si aggiungeranno entro marzo, le 26 vetrine di piazza Gae Aulenti, un ambizioso progetto che ospiterà fino a 200 persone. “La Locanda di via Mercato è la numero cinque e non è l’ultimo, il sesto aprirà appunto entro marzo in piazza Gae Aulenti: sarà un Pandenus diverso in chiave healthy & green, sorgerà in un parco che ha vinto come miglior progetto verde d’Europa, una bella sfida”, ci racconta Filippo.

Milanese, classe 1975, il giovane imprenditore ha aperto il primo locale in via Tadino, nel 2007, ha raddoppiato in Corso Concordia, rilanciato in via Melzi D’Eril e in Largo La Foppa, quando nasce l’idea di abbinare alla bakery, un piccolo b&b;, al primo piano, con due stanze, accoglienti e raffinate, studiate per chi ama sentirsi a casa anche quando è in viaggio, su progetto di Giuseppina Motta dello studio Mpa Architetti.

Pandenus è anche b&b in Brera e in via Mercato

Pandenus è anche b&b; in Brera e in via Mercato

In via Mercato, si apre alle 7.00 del mattino e si chiude all’1 di notte. La sera entra in scena la cucina di Bartolini: sua la brigata, i piatti e le pizze gourmet dedicati a Milano (si chiamano Brera, Fiori Chiari, Fiori Oscuri, Madonnina, Solferino) in abbinamento ai cocktail, curati da Alessandro Melis.

Ispirata alla boulangerie d’Oltrape, dove però fermarsi a mangiare, Pandenus è una bakery dallo spirito prettamente nostrano, anzi milanese, a cominciare dal nome, tipicamente meneghino, che ricorda il dolce tipico del capoluogo lombardo. Il concept? “Cosmopolitan tasting, italian style, come si legge sul menu: l’idea di una cucina tradizionale italiana poi rivisitata e adattata a gusti internazionali”. L’italianità torna nella proposta della caffetteria e della panetteria, con i dolci, il nostro panettone, la pizza. Tutto rigorosamente homemade.

La variegata offerta di Pandenus

La variegata offerta di Pandenus

Si ordinano anche Panini Speciali, come l’Avocado Toast, Club Sandwich, panini alla curcuma. E poi hamburger prelibati e ben farciti, insalatone e taglieri. Piatti unici a base di cous cous e riso basmati; primi con quinoa vegana, paccheri; per continuare con tartare e la classica cotoletta alla milanese con l’osso. Da accompagnare ad una buona selezione di nettari: vini rossi, bianchi, bollicine e Champagne.

Una proposta variegata, quella in menu, basata sulla ricerca di ingredienti di qualità e l’utilizzo di nuovi prodotti organici, adatti ai celiaci e ai vegani, nel segno di uno stile di vita votato al benessere. A partire dalle centrifughe (come Green Cleanse, a base di cetriolo, sedano, ananas, prezzemolo, spinaci, limone) e dagli estratti di succo (Blood, Energy, Skin, Proteico e Detox), toccasana per la salute.

Per informazioni: Pandenus

© Copyright Milanodabere.it – Tutti i diritti riservati