Lo chef Philippe Etchebest è stata la Guest star dell'edizione 2018 del festival internazionale della gastronomia di Mougins

Les Étoiles de Mougins, festa della cultura e della gastronomia

Laboratori, show cooking, degustazioni hanno animato Les Étoiles de Mougins, nell’omonimo villaggio medievale nell’entroterra della Costa Azzurra 

È stata un’edizione senza precedenti quella che si è appena conclusa all’interno delle mura medievali di Mougins, villaggio dell’entroterra della Côte d’Azur tra Cannes e Grasse, che sembra uscito da un libro di fiabe, incantato e incantevole, fuori dal tempo e lontano dal clamore dalle località più acclamate e glam della costa. Un luogo che com’è noto ha stregato anche Pablo Picasso, scomparso qui, l’8 aprile 1973, nella sua residenza Notre-Dame-de-Vie che fu anche il suo ultimo atelier.

Scorcio di Mougins, villaggio medievale dal fascino senza tempo
Scorcio di Mougins, villaggio medievale dal fascino senza tempo

Ogni anno proprio qui va in scena uno spettacolo unico all’insegna della condivisione, della gastronomia e della cultura. A raccontarlo sono i numeri: 35.000 visitatori, 94 partner, 170 chef, 43 stelle, 26 pasticceri, che hanno dato vita a 112 workshop e 130 ricette per un totale di 3.062 piatti preparati e serviti ad un pubblico di appassionati gourmet provenienti da ogni parte del mondo.

Gli stand de Les Etoiles de Mougins distribuiti per le strade antiche della cittadina
Gli stand de Les Etoiles de Mougins distribuiti per le strade antiche della cittadina

E ora, calato il sipario sulla 13esima edizione dell’attesissimo Festival Internazionale della Gastronomia Les Étoiles de Mougins, si tirano le somme e già si lavora assiduamente per il prossimo anno, con l’augurio che possa regalare lo stesso successo. Favorito questa volta anche dalla presenza del carismatico chef e conduttore televisivo francese Philippe Etchebest (già giudice di numerose stagioni di Top Chef, nel 2009 promosso Grand Chef Relais & Châteaux e due stelle Michelin nel 2008, ndr), che ha intrattenuto e coinvolto i visitatori con diverse attività. Tra i tanti chef intervenuti, anche alcuni nomi celebri della nostra scena gastronomica, a cominciare da Cristina Bowerman, del bistellato The Glass Hostaria di Roma e Gianluca Fusto, chef pâtissier della Gianluca Fusto Consulting.

Ospite della 13esima edizione Philippe Etchebest, chef e conduttore televisivo francese
Ospite della 13esima edizione Philippe Etchebest, chef e conduttore televisivo francese

Laboratori, stand, demo, degustazioni, show cooking, un vero e proprio mercato provenzale si sono alternati nei due giorni di manifestazione trasformando il tranquillo borgo medievale in un palcoscenico open air. Ne sarebbe stato lieto Roger Vergé, chef del Moulin de Mougins, in onore del quale il festival è stato fondato nel 2006, per riunire nel tempo fuoriclasse dell’haute couisine quali Roger Vergé, Alain Ducasse e Paul Bocuse. In particolare, l’ultima edizione è stata un’occasione d’oro per partecipare ai corsi di cucina impartiti da maestri d’eccezione, a cominciare da Stéphane Buron e Michel Rochedy, chef  del ristorante Le Chabichou a Courchevel. 

Lo chef Philippe Etchebest è stata la Guest star dell'edizione 2018 del festival internazionale della gastronomia di Mougins
Lo chef Philippe Etchebest è stata la Guest star dell’edizione 2018 del festival internazionale della gastronomia di Mougins

È stata una folla di persone a riempire per tutta la durata del festival lo spazio di Table Arts orchestrato dalla Fondazione Paul Bocuse e dai maggiordomi del MOF ospitati da Emmanuel Fournis: i visitatori potevano imparare regole e segreti per preparare la tavola in modo impeccabile, tagliare un pollo o affettare un limone, e ancora piegare elegantemente un tovagliolo. Non è tutto. Presente anche il principe Emanuele Filiberto di Savoia, appassionato di cucina, che ha portato la sua pasta già presentata nel suo Food Truck a Los Angeles.

Non è mancata una rappresentanza dall’Oriente, con chef Dong Shen che ha presentato due piatti tradizionali: Il sorriso del favorito dell’imperatore (dinastia Tang) e prosciutto con miele, piatto classico della festa (Qing). Per la prima volta, inoltre, grazie ad Emmanuel Orso, noto organizzatore del mercato della regione, ha preso vita il primo mercato provenzale, che ha catalizzato l’attenzione dei visitatori con i suoi prodotti di stagione.

Durante il festival è stato allestito anche un vero e proprio mercato provenzale
Durante il festival è stato allestito anche un vero e proprio mercato provenzale

Indimenticabile l’appuntamento a colazione nell’elegante cornice del ristorante La Pergola nel lussuoso hotel Le Mas Candille. Protagonisti blinis con panna, caviale, vodka, salmone, frutti di bosco, marmellate e torte a base di bacche preparati da Aleh Kavalenka e il suo sous chef Hanna Papruha del Bistrot de Luxe a Minsk. Torte al cioccolato, frittelle alla vaniglia e praline. Il compito di chiudere in dolcezza è toccato all’Unione di Pasticceria-Chocolate Artisans Alpi-Maritimes. Ad offrire uno spettacolo di oltre 2 ore e mezza messo in scena da Christian Cottard, il figlio del celebre Clement, con una grande squadra di professionisti.

Per informazioni: www.mougins.fr e www.lesetoilesdemougins.com