Florence Cocktail Week 2018

Firenze si conferma la capitale della mixology contemporanea italiana durante la Florence Cocktail Week.

Sette giorni, 21 cocktail e 21 bartender fiorentini. Così si conclude la Florence Cocktail Week 2018, la settimana italiana dedicata alla miscelazione più conosciuta in Italia e nel mondo. 

Nata da un’idea di Paola Mencarelli e Lorenzo Nigro, la Florence Cocktail Week di quest’anno ha contribuito ad affermare Firenze come capitale della mixology contemporanea italiana. Ospiti italiani e internazionali, cocktail lab amatoriali e masterclass su temi di attualità hanno animato questa settimana di gusto e design, all’insegna delle bevande variopinte. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Domenica 6 maggio si è concluso il festival con il Contest Finale, l’evento più importante della rassegna. La giuria di esperti del settore, composta dal giornalista Federico De Cesare Viola e i bartender Lucia Montanelli, Philip Bischoff e Daniele Gentili, hanno decretato, in Sala Vanni, i vincitori delle categorie Giovane Talento e Professionisti.

A sollevare la coppa in argento per la categoria Professionisti è stato Lorenzo Aiosa del The Cloister Bar Belmond Hotel Villa San Michele, aggiudicandosi così il titolo di Bartender Florence Cocktail Week 2018. Il suo cavallo di battaglia è stata la sua ultima creazione, l’Orient Express Punch. Con i suoi 4,5 cl di Willet Pot Still Reserve Bourbon, 1 cl di Mandarino Liquore Varnelli, 4,5 cl di granita agli agrumi e 3 cl di Leonia Brut Pomino doc 2014 Marchesi Frescobaldi, Lorenzo Aiosa riesce a creare un mix di gusto maltato e tostato, dal design esotico con leggere note di frizzantezza, il tutto aromatizzato con qualche goccia di  Delizia alla Cannella Varnelli. 

Orient Punch Express: mix di gusto maltato e tostato, design esotico e leggere note di frizzantezza.

 

Una vittoria totalmente inaspettata – commenta Lorenzo a fine competizione – speravo di fare una
buona gara ma questo va oltre ogni mia previsione. E la felicità ora è ancora più grande!

Ad aggiudicarsi la coppa per Giovane Talento è stato Vieri Palanti dell’IPSSEOA Bernardo Buontalenti con il
suo personalissimo Rosalin. Gli ingredienti appositamente scelti sono un particolare liquore alla rosa homemade e della semplicissima, ma sempre apprezzata Vodka, che ha saputo conquistare la giuria.

Un’edizione stimolante, divertente e impegnativa, quella di quest’anno. Ha dato la possibilità al pubblico di appassionati e di esperti di immergersi ancora di più nel mondo della mixology e, cosa più importante, ha dato la carica giusta a tutti i bartender che vi hanno partecipato, per affrontare il 2019 con la consapevolezza e la determinazione di voler alzare sempre di più il livello.