Cucinare in quarantena: 5 ricette dagli chef per chi chef non lo è

Oriente e Grecia, ma anche ovviamente Italia. Ecco cinque ricette diverse tra loro e (abbastanza) facili da fare durante questa quarantena

Durante questa quarantena può anche succedere di scoprirci chef eseguendo ricette impensabili fino a qualche tempo fa. Osservare che dentro di noi c’è forse uno che potrebbe crescere, potrebbe anche risollevarci il morale in questi giorni di forte apprensione. Mettiamoci dunque ai fornelli. E diamoci da fare. Sì ok, ma cosa preparare? No problem, il nostro magazine ha chiesto l’aiuto ‘da casa‘, ovvero contattato cinque cuochi e chiesto loro di indicarci una ricetta da fare senza per forza essere grandissimi esperti culinari. Se le ricette in quarantena proposte vi saranno poi piaciute, fatelo sapere agli chef che saranno ben lieti di ascoltare i vostri giudizi. Così come eventuali critiche. Basta una vista sul loro profilo social.

Pollo e ananas: la versione firmata dallo chef del Bomaki

Sapori asiatici e profumi d’Oriente distinguono la ricetta proposta da Jeric Bautista, chef della cucina del Bomaki e Poku Poke Place. Il suo piatto da fare in casa comincia versando dell’olio in una padella e scaldare sul fuoco dopo avere aggiunto cosce di pollo (600 g), salsa di soia (60 g), spargendo sale e pepe. Continuare poi a fare cuocere per alcuni minuti e unire a quel punto del succo di ananas (120 ml), ancora dell’ananas (80 g) tagliata a piccole fettine, 2 carote, senza dimenticare 3 patate sbucciate e ridotte a pezzettoni con, infine, delle foglie di alloro. A questo punto, non rimane che ricoprire il tutto e lasciare cuocere per circa 20 minuti. E quindi servire.


Scalogno e acciuga: dal Ristorante Armani il piatto è un excursus di sapori

Direttamente dalla cucina del Ristorante Armani lo chef Francesco Mascheroni suggerisce una ricetta per 4 persone che prevede un primo step che consiste nello stufare a fuoco basso 4 scalogni tagliati finemente con olio, per poi aggiungere patate (100 g) e topinambur (900 g) tagliati anch’essi finemente. Li si lascia quindi sfaldare, ma senza che prendano colore, coprendo con acqua calda e procedere con la cottura fino a che sono stracotte.

Nel frattempo in una pentola si scalda olio con briciole di pane fino a che raggiungono una bella colorazione di tostatura, dopodiché scolare su un panno assorbente. Si procede tagliando acciughe (12 filetti) a pezzetti, mettendole da parte. Prendere le nocciole tostate (80 g) e tagliarle a metà. Una volta che la crema sarà pronta togliere una parte di acqua di cottura, avendo la cura di conservarla, e poi frullare il tutto in crema liscia. L’acqua conservata può essere utilizzata per regolare la densità della crema stessa. Segue dunque una spruzzata di sale e pepe. Versare la crema nei piatti fondi. Qui, al centro, disporre le acciughe e le nocciole. Il piatto si ultima versando olio extra vergine e briciole di pane.

Amanti del Bao: preparare a casa il panino cinese non è tabù

Siete grandi appassionati del Bao, il noto panino cinese, e vi chiedete se sia possibile (e facile) prepararlo nella cucina di casa? La risposta a tale domanda è affermativa, come sostiene Kim Cheung, chef del ristorante Mu Dimsum. Prima cosa da fare: mescolare zucchero di semola (115 g) e due bustine di lievito alla farina. Aggiungere l’acqua e impastare. Lasciare lievitare (servendosi di un sacchetto ‘gelo’) per approssimativamente 20 minuti. Successivamente stendere l’impasto in lunghi rotoli e dividerlo in panetti da 50 grammi l’uno e farli riposare per 45 minuti. Disporre i Bao in una vaporiera, ben distanziati, e procedere con la cottura. Per questa operazione se avete un cestello di bambù, bastano sei minuti. Ovviamente ogni Bao può essere farcito come si desidera.

Da Vasili Kouzina il polpo in salsa greca affonda i tentacoli nel miele

Eleonora Barbone, chef bolognese reclutata per dirigere le operazioni nella cucina di Vasili Kouzina, ristorante greco che ha da poco aperto i battenti in Via Clusone, propone una specialità di ellenica tradizione. La preparazione del piatto per 4 persone prende il via spezzettando del polpo mettendo da parte i tentacoli, per farlo scottare in padella con olio. Aggiungere poi 100 g di sedano, carote e cipolle tagliate a tocchetti, con un bottiglia di vino rosso, miele di timo (200 g) e spezie secche. Lasciare il tutto a riposare per circa un’ora. Scolare i tentacoli e, nel frattempo, in un pentolino bollire 150 g di salicornia, mentre in una padellina fare saltare cipolline bianche con pepe, sale e zucchero, sfumando con qualche goccia di aceto di mele. Infine, fate saltare polpo e cipolline e servite pure con la salicornia e qualche foglia di capperi.

Ricette in quarantena. Il risotto è sempre un must,Thomas Colussa lo rielabora in chiave vegetale

Il friulano Thomas Colussa rielabora una variante di risotto addentrandosi in una ricetta dal sapore vegetale. Pensato per 4 persone, si parte facendo bollire l’acqua con un po’ di sale e sbollentare 1 chilo di piselli freschi per circa 5 minuti, si lascia poi raffreddare con acqua e ghiaccio. Successivamente frullare con un filo di olio per ottenere una crema liscia ed omogenea (usare acqua di cottura degli stessi). Concluso questo passaggio, tagliare la cipolla a julienne e farla essiccare in forno (120/130º per un’oretta), insieme a pancetta (100 g), e tritare al coltello. Iniziare poi la tostatura del riso (300 g) in una casseruola bella calda solo con un filo d’olio. I chicchi dovranno risultare traslucidi per una tostatura ottimale e a quel punto bagnare il riso con abbondante brodo vegetale (sedano, carota, cipolla). Coprire con circa due dita di brodo e procedere con la cottura.

Quando il brodo comincerà ad asciugarsi aggiungere la crema di piselli, coprire e portare avanti la cottura (all’occorrenza aggiungere un mestolo di brodo). Ultimare la cottura del risotto (15 minuti circa) e togliere dal fuoco. Aggiungere burro e parmigiano per la mantecatura, ma prima lasciare riposare per circa 1 minuto coprendo con un panno. Servire in un piatto, fondo o piano, e decorare con la pancetta e la cipolla a piacere.

RICETTE DI COCKTAIL FACILI PER LA QUARANTENA? SCOPRILE QUI 

Leggi anche:

Cosa non ci dimenticheremo di questa quarantena
Penne lisce, le ricette degli chef
Filaindiana indica i minuti di attesa al supermercato