Corsi e formazione: Heineken presenta l’Università della Birra

La filiale italiana ha presentato il programma dell’Università della Birra, che dopo un anno entra ufficialmente a regime

L’Università della Birra si svela. Il progetto firmato da Heineken nato lo scorso anno è finalmente uscito allo scoperto e si è presentato alla stampa accolta presso la sede di Via dei Canzi 19 (quartiere Lambrate). Un anno di rodaggio, prima di entrare ufficialmente a regime, come spiegato dai responsabili della filiale italiane del gruppo olandese.

Un modello formativo nuovo che nasce come risultato di un percorso di crescita della vocazione birraria nel nostro Paese, con l’obiettivo di favorire e accompagnare le potenzialità di crescita del mercato in Italia. Mercato che, nel 2018, ha segnato risultati record (leggi qua).


Un tempo tipografia, la location è stata riqualificata e rilanciata

Oltre 1000 mq, aule attrezzate e spazi per favorire non solo la didattica e lo studio, ma anche condivisione di idee, esperienze e conoscenze. E ancora: aule per degustazioni, spillatura, studio di materie prime, area workshop e co-working.

Un luogo progettato per risultare funzionale alla missione di Università della Birra: divulgare know how e competenze di alto livello per gli operatori del settore. Così come stimolare concrete opportunità di business per il mondo dell’Horeca, della grande distribuzione e dell’intera filiera.

La sede si trova in un ex complesso industriale che comprende parte dello stabilimento di una storica tipografia completamente recuperato, nel pieno spirito di rinascita di un’area che ha trovato un nuovo inserimento nel tessuto urbano e nel contesto sociale della città.

Università della Birra 1
Si torna sui banchi e si studia anche online: per gli addetti ai lavori che s’iscrivono all’Università della BIrra previsti corsi teorici, laboratori, ma anche lezioni via web

Alla presentazione, a sottolineare il legame tra comparto e territorio, anche i rappresentanti delle Istituzioni: Alessandro Mattinzoli, Assessore allo Sviluppo Economico Regione Lombardia; Pierfrancesco Maran, Assessore a Urbanistica, Verde e Agricoltura Comune di Milano e Federico Visconti, Rettore LIUC-Università Cattaneo, partner formativo di Università della Birra.

Heineken inaugura il progetto in Italia. E la scelta del paese non è casuale

L’Università della Birra è un progetto tutto italiano, a conferma dello sviluppo del settore brassicolo nel Bel Paese. “Oggi – ha dichiarato ren Hagh, amministratore delegato di Heineken Italia  – il mercato della birra in Italia vive un momento dinamico, una vera e propria ‘Primavera della birra’. Il segmento è complesso, competitivo ed esigente, con ampi margini di ulteriore crescita. In questo contesto, il ruolo della nostra azienda è guidare la categoria e sviluppare il business attraverso investimenti, ricerca, innovazione e formazione per gli operatori. Il progetto dell’Università della Birra è 100% made in Italy, ma potenzialmente esportabile anche all’estero. Attraverso un approccio didattico innovativo uniamo cultura e business per rispondere alle esigenze dei professionisti del comparto, generare opportunità di crescita e ricchezza per il mercato, con una ricaduta positiva su tutta la filiera”.

Università della birra
Il corso normalmente dura una giornata intera, ma chi vi partecipa può richiederne altri a seconda delle sue necessità di apprendimento professionale

I corsi centrati su tre aree di interesse: cultura, gestione e competenza commerciale

I corsi vertono su tre aree. Di base dura un singolo giorno, ma ogni esercente può fare richiesta supplementare a seconda delle sue esigenze. I tre ambiti sono, dunque, quello legato alla ‘Cultura birraria‘ per conoscere tutti i segreti e le tecniche produttive di un prodotto dalla storia millenaria e in continua evoluzione.

Il secondo campo di azione ruota invece sulle ‘Competenze Commerciali‘. In questo caso si approfondisce il know how necessario con un sistema di vendita professionale in profonda trasformazione.

L’ultimo settore di analisi riguarda la ‘Gestione aziendale‘ per migliorare le competenze manageriali degli imprenditori del settore attraverso un programma di alta formazione sviluppato con rigore accademico in collaborazione con la Liuc Business School della Liuc Università Cattaneo di Castellanza (Varese).

Università della Birra
I corsi vertono su tre aree didattiche: la cultura della birra, la gestione aziendale e le competenze commerciali

Corsi teorici e pratici in aula, ma c’è la possibilità anche dell’e-learning

Un corpo docenti, esperto e competente, è composto da personale Heineken abitualmente preposto alla formazione aziendale, affiancato da professionisti specialisti delle singole tematiche affrontate. I percorsi di studio alternano lezioni teoriche in aula a sessioni pratiche in laboratori attrezzati.

In questo senso, la componente digitale gioca un ruolo fondamentale e si integra con le lezioni in aula, per un percorso di studi personalizzato di pre e post formazione. Il tutto fruibile anche in mobilità grazie alla piattaforma dedicata di e-learning.

Scopri il nostri canale Birra