milanodabere.it

Transavanguardia

Evento terminato
Chia, Clemente, Cucchi, De Maria e Paladino: negli anni Settanta questi artisti, denominati la “magnifica cinquina”, diedero vita a quella che il critico Achille Bonito Oliva definì Transavanguardia. Un movimento che si distaccava dall'Arte Povera e da quella Concettuale per riaffermare l'importanza di soggettività, emotività e incertezza. Trent'anni dopo, Palazzo Reale dedica una mostra a questa corrente, tra le più significative dell'arte novecentesca. In esposizione le tele che contribuirono ad affermare l'Italia a livello internazionale e ad attirare l'attenzione di musei e collezionisti di tutto il mondo. 

Il percorso presenta le migliori opere del gruppo, i cui componenti riuscirono a declinare la medesima passione in cinque modalità diverse. Si tratta dell'affascinante “coesistenza delle differenze“, come spiega Bonito Oliva. Pennellate decise, colori forti e tele robuste sono gli strumenti con cui “questi ragazzi” prosegue il critico “ridarono erotismo al processo creativo, dipingendo corpi vivi e carnali, visi segnati, nature morte intense e materiche“.

Domenica 22 aprile la mostra è visitabile gratuitamente
(ultimo ingresso alle ore 18.30).

Informazioni
02 878827
Visita il sito web
Dal: 24/11/2011 al: 22/04/2012
Centro
Piazza del Duomo, 12 - Milano
n.p.
Lunedì: dalle ore 14.30 alle ore 19.30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica: dalle ore 9.30 alle ore 19.30; giovedì e sabato: dalle ore 9.30 alle ore 22.30 (ultimo ingresso un'ora prima della chiusura)
Mappa