Roy Lichtenstein al MUDEC, Crying Girl, 1963

Roy Lichtenstein. Multiple Visions al MUDEC

Evento terminato

Roy Lichtenstein. Multiple Visions al MUDEC: una delle personalità più rilevanti dell’arte del ventesimo secolo in mostra al Museo Delle Culture

Roy Lichtenstein. Multiple Visions è il titolo della mostra che arriva al MUDEC – Museo delle Culture dall’1 maggio all’8 settembre. L’esposizione è curata da Gianni Mercurio e promossa dal Comune di Milano e da 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE, che ne è anche il produttore per l’ideazione di MADEINART.

In mostra più di 100 opere del grande maestro americano Roy Lichtenstein provenienti da alcuni dei più prestigiosi musei del mondo e da collezioni private europee e non.


Scopri QUI tutte le mostre a Milano

Roy Lichtenstein. Multiple Visions racconta l’arte di una delle personalità più pop d’America

Non è un caso che l’esposizione sull’arte del grande maestro americano Roy Lichtenstein abbia scelto il MUDEC come casa. Il Museo Delle Culture, infatti, è per vocazione aperto ad accogliere diversi linguaggi artistici. La mostra in questione racconta, per l’appunto, come gli elementi di culture diverse possano confluire nella ricostruzione di un’immagine e di un profilo artistico originale e unico.

In mostra il personalissimo linguaggio eclettico con cui Lichtenstein esprime la sua verità. La sua arte attraversa la storia: parte dalla nascita degli Stati Uniti, continua con il Far West e gli indiani d’America, per poi concludere con l’esplosione della pop art, suo territorio privilegiato. Abbraccia le avanguardie europee e subisce la fascinazione dello spirito contemplativo orientale.

Roy Lichtenstein. Multiple Visions prevede un percorso tematico che evidenzia l’evoluzione artistica dell’interprete più sofisticato della pop art. I soggetti sono analizzati con costanti riferimenti trans-storici, come si evince dal centinaio di opere esposte: grandi prints, sculture, arazzi, video e fotografie.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’arte di Lichtenstein

Roy Lichtenstein è una delle figure di spicco dell’orizzonte artistico del ventesimo secolo. Riconoscibile come poche, sofisticata e accessibile a tutti, la sua arte affascina il mondo sin dagli albori della pop art. Abbracciando vari ambiti (design, pittura, pubblicità, fotografia e moda), le opere dell’artista americano ancora oggi seducono e incidono sugli sviluppi della cultura visiva contemporanea. Immancabile la forma stampata, intesa come la riproduzione meccanica delle opere d’arte. La peculiarità di Lichtenstein è la capacità di fare di un’opera una fonte di ispirazione e rendere originale una copia, trasformandola in un unicum.

L’artista, durante tutta la sua carriera, si cimenta nell’uso di tecniche e materiali innovativi e capaci di mettere su tela la sua visione estetica. L’attività di Lichtenstein parte dagli anni Cinquanta, ma le sfumature pop della sua arte arrivano fino ai nostri giorni.

Il racconto di un’artista, di un’epoca e di un’ideologia che vede l’arte libera come l’unica arte possibile al MUDEC. Da non perdere.

In occasione degli ultimi quattro giorni della mostra, gli orari di apertura verranno prolungati fino alle ore 22:30 (chiusura biglietteria un’ora prima).

Scopri anche:
L’ora dannata in mostra alla Fondazione Adolfo Pini
Il Raffaello della Pinacoteca Ambrosiana restaurato

Informazioni
+39 0254917
Visita il sito web
Dal: 01/05/2019 al: 08/09/2019
Tortona
Museo delle Culture – Mudec in zona Tortona a Milano
Via Tortona, 56 - MIlano
Economico
Lunedì dalle ore 14:30 alle ore 19:30; martedì-mercoledì-venerdì-domenica dalle ore 09:30 alle ore 19:30; giovedì e sabato 9:30 alle 22:30. In occasione degli ultimi quattro giorni della mostra gli orari di apertura verranno prolungati fino alle ore 22:30 (chiusura biglietteria un'ora prima).
Email
Dove
Museo delle Culture - Mudec in zona Tortona a Milano
Il Museo delle Culture - Mudec: luogo di incontro, di sperimentazione e di arte in via Tortona. Al suo interno, alcune tra le mostre più importanti a Milano
Mappa