Remo Bianco, la mostra al Museo del Novecento

Remo Bianco: Impronte della memoria al Novecento

Evento terminato

Il Museo del Novecento celebra l’artista milanese Remo Bianco, “ricercatore solitario”, così come si definiva, e allievo di De Pisis, con la mostra Le impronte della memoria

Il Museo del Novecento presenta dal 5 luglio al 6 ottobre la mostra antologica dedicata a Remo Bianco Le impronte della memoria. Raccoglie oltre 70 opere del pittore e scultore milanese (1922-1988).

Scoprite QUI tutte le mostre a Milano


Remo Bianco, “artista solitario”

La straordinaria energia creativa, la ricerca, l’uso di materiali diversi. La mostra che il Museo del Novecento dedica a Remo Bianco ripercorre  le fasi della ricerca dell’artista milanese. Nella Milano del boom economico, conobbe e frequentò Filippo de Pisis. E proprio per la sua capacità di sperimentare nuove idee, sempre attento ai materiali e alle intuizioni espressive, Remo Bianco è stato un artista molto peculiare per quei tempi. L’esposizione ripercorre, così, il suo ricco e sorprendente percorso. Esplorando il tema della memoria, attraverso le 70 opere selezionate in mostra.

Le impronte della memoria

Fra queste ci sono le Impronte, ovvero calchi in gesso, cartone pressato o gomma ricavate dai segni lasciati da un’automobile sull’asfalto. Ma anche da tracce di oggetti comuni, come giocattoli o attrezzi. Opere che hanno esplorato le “tracce dell’uomo”. Ma ci sono anche i Sacchettini -Testimonianze, realizzati assemblando oggetti di poco valore – monete, conchiglie, piccoli giocattoli, frammenti – in sacchetti di plastica fissati su legno e appesi come un quadro. E poi le prime opere tridimensionali – i 3D – che l’artista realizzò in materiale plastico trasparente o vetro (successivamente anche su legno, lamiera e plexiglas colorato). E ancora, i Quadri parlanti sono tele in cotone bianco o nero sul cui retro sono posizionati degli amplificatori: all’avvicinarsi dello spettatore, si attivano emettendo suoni o frasi registrate dall’artista. Il più noto di questi è Scusi signore… dove Bianco si auto-ritrae con il dito puntato.

La mostra promossa da Comune di Milano Cultura e realizzata dal Museo del Novecento in collaborazione della Fondazione Remo Bianco permette, dunque, di riscoprire l’artista a tutto tondo. Un grande creativo che è riuscito a realizzare molte delle sue idee in opere poetiche, multiformi, geniali.

Scopri anche:
Guido Pajetta, la mostra a Palazzo Reale
Nei luoghi di Leonardo da Vinci in sella alla e-bike
Agosto 2019 a Milano
Mulan, al cinema il live action del classico Disney

Informazioni
+39 0288444061
Visita il sito web
Dal: 05/07/2019 al: 06/10/2019
Duomo
Museo del Novecento, Palazzo dell’Arengario
Piazza del Duomo, 8 - Milano
Economico
Lun. dalle 14.30 alle 19.30; mar., mer., ven., dom. dalle 9.30 alle 19.30; gio., sab. dalle 9.30 alle 22.30
Dove
Museo del Novecento, Palazzo dell'Arengario
Il Museo del Novecento, all’interno del Palazzo dell’Arengario in piazza del Duomo, ospita una collezione dedicata al Secolo breve Progettato da Italo Rota e da Fabio Fornasari, il Museo del Novecento ha sede...
Mappa