attila, credit Brescia/Amisano - Teatro alla Scala

Prima della Scala, in scena Attila di Giuseppe Verdi

Opera più che mai attuale, Attila di Giuseppe Verdi inaugura la stagione scaligera, proponendosi come specchio anti-ipocrisie, fra tradizione e innovazione  

Ci siamo, ecco la Prima della Scala. Il 7 dicembre alle ore 18 Attila di Giuseppe Verdi inaugura la 431esima stagione nei 240 anni del Teatro alla Scala. Sul podio, Riccardo Chailly. Con quest’opera il maestro prosegue la trilogia verdiana che, iniziata con Giovanna d’Arco, si completerà con Macbeth. Firma la regia Davide Livermore. In scena, Ildar Abdrazakov nel ruolo del titolo, Saoioa Hernandez e George Petean interpretano rispettivamente Odabella e il generale romano Ezio, protagonisti principali della vicenda.

La Prima della Scala

È l’evento culturale più di rilievo dell’anno, non solo per i milanesi. È la serata “Più importante del mondo dell’opera. Questa inaugurazione crea sempre vibrazioni enormi. Per un momento, un’opera lirica diventa la cosa più attesa” ha detto in conferenza stampa il sovrintendente del Teatro alla Scala Alexander Pereira. Per permettere a tutta la città di partecipare all’evento scaligero, con cui per tradizione Milano festeggia il suo patrono Sant’Ambrogio, anche quest’anno l’iniziativa Prima Diffusa porta lo spettacolo fuori dal Piermarini trasmettendolo in diretta nei luoghi simbolo, dalle piazze alle strade, ai teatri e sale cinematografiche (in TV su Rai 1 a partire dalle 17.45). E proponendo negli stessi giorni un ricco calendario di eventi collaterali con concerti, spettacoli, conferenze, approfondimenti e laboratori (quasi tutti gratuiti). Perché la grande musica è di tutti.

Scopri QUI tutti gli spettacoli a Milano

Questo slideshow richiede JavaScript.

Attila, l’opera alla Scala

Il re degli Unni compare in sella al suo cavallo, lo sguardo feroce, tra le rovine di Aquileia. Assiste alla straziante scena della piccola Odabella piangere sulle spoglie del padre, signore della città, trucidato dall’orda degli invasori Barbari. È questo il prologo dell’opera verdiana che quest’anno inaugura la stagione del Teatro alla Scala, episodio da cui si sviluppano i tre atti della vicenda. È la nona di Giuseppe Verdi, andata per la prima volta in scena al Teatro la Fenice di Venezia nel 1846. La seconda della trilogia verdiana intrapresa da Riccardo Chailly con la Giovanna d’Arco, messa in scena per l’inaugurazione della stagione scaligera nel 2015, e che si completerà con Macbeth. “Attila è un’opera importante, che vede la crescita di un giovane Verdi neotrentenne. In questa partitura c’è già la genesi di quello che diventerà in poco tempo Macbeth” ricorda Riccardo Chailly. Attila è il primo vero successo internazionale di Giuseppe Verdi, l’opera con cui il compositore ha attraversato le frontiere ed è forte di una vitalità musicale straordinaria.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Led e video per un Attila tecnologico

L’Attila in scena alla Scala non è certo uno spettacolo in cui gli interpreti vestono pellicce di montone ed elmi cornuti, ha assicurato il regista dell’allestimento Davide Livermore. L’opera vive, infatti, quanto mai nel presente anche per quanto riguarda l’utilizzo sul palcoscenico di mezzi tecnologici. Led e video proiezioni integrano la narrazione. “Il teatro è da sempre luogo di sperimentazione. Basti pensare a quello greco, che sapeva far volare i personaggi. Oppure quello baracco, con le macchine sceniche opera sofisticata di ingegneria” ha ricordato in conferenza stampa Livermore. La fedeltà all’opera di Giuseppe Verdi è però totale. Le scenografia sono dello studio Giò Forma di Florian Boje e Claudio Santucci, i costumi di Gianluca Falaschi, mentre la parte visual è curata da D-Work, società di cui è direttore artistico l’ex Mau Mau Paolo Gep Cucco.

Scopri anche:
La Prima Diffusa del Teatro alla Scala
Natale a Milano: Your Christmas accende la città
Roberto Bolle & Friends agli Arcimboldi
Balletto di Natale al Teatro della Luna

Informazioni
Visita il sito web
Dal: 07/12/2018 al: 08/01/2019
Centro
Teatro alla Scala di Milano, tra i più importanti al mondo
Via Filodrammatici, 2 - Milano
Elevato
Ore 18.00
Dove
Teatro alla Scala di Milano, tra i più importanti al mondo
Il Teatro alla Scala è un simbolo culturale di Milano e tra i più prestigiosi teatri a livello mondiale per storia, architettura e opere
Mappa