Paolo Grassi

Paolo Grassi, una mostra a Palazzo Reale

Evento terminato

Paolo Grassi. Senza un pazzo come me, immodestamente un poeta dell’organizzazione… è il nome della mostra a Palazzo Reale. Ingresso gratuito

A Palazzo Reale è finalmente arrivata la mostra dedicata a Paolo Grassi (Milano, 30 ottobre 1919 – Londra, 14 marzo 1981). Senza un pazzo come me, immodestamente un poeta dell’organizzazione… – questo il titolo dell’esposizione in programma fino al 24 marzo. Sono le parole con cui Grassi definisce se stesso a dare il nome all’appuntamento con cui Milano celebra l’uomo di cultura a cento anni dalla nascita.

Scopri QUI le mostre a Milano del 2019

Teatro, televisione, editoria: i quarant’anni di carriera di Paolo Grassi

In quarant’anni di carriera, Paolo Grassi ha sostanziato un mestiere, quello dell’organizzatore culturale. Grassi ha creato una figura professionale che in Italia ancora non c’era e non poteva dirsi individuata; ci ha pensato lui, con il suo talento visionario. Non finisce qui. A Paolo Grassi, inoltre, va anche il merito di aver diretto il primo teatro pubblico in Italia, il Piccolo Teatro di Milano, sia da solo sia in codirezione con Giorgio Strehler, fino a quando non deve sovrintendere il Teatro alla Scala, dal 1972 al 1977.

paolo grassi palazzo reale
7 Dicembre 1980, Falstaff: Strehler, Lorin Maazel, Paolo Grassi con la moglie Nina Vinchi. Ph Lelli e Masotti

Dal teatro alla televisione. Durante gli anni di presidenza della RAI, Grassi fu un vero innovatore, facendo della ‘terza rete’ il canale ufficiale culturale pubblico. A lui si deve anche l’innumerevole produzione di film e di sceneggiati televisivi poi premiati nei festival più prestigiosi, come L’albero degli zoccoli di Olmi, Padre padrone dei Taviani, Molière di Ariane Mnouchkine, Gesù di Nazareth di Zeffirelli. Gli ultimi anni della sua vita segnano invece il ritorno all’editoria.

Mostre a Milano nel 2020: le anticipazioni QUI

Dalla direzione del Piccolo alla sovrintendenza della Scala, fino agli anni in RAI

In mostra a Palazzo Reale libri, documenti, immagini, filmati, oggetti, quadri, in un’atmosfera magica, legata al  al Piccolo, alla Scala e alla piazza urbana. La mostra si divide in cinque sezioni ed è anticipata da un Prologo Familiare, un percorso attraverso foto, documenti, ritratti di Paolo Grassi e di alcuni capitoli della sua vita privata. Tra le sezioni: Costruzione di un progetto. Paolo Grassi prima di Paolo Grassi Al Piccolo Teatro con Giorgio, Nina e gli altri e Un teatro fuori le mura. La direzione solitaria, sui due tempi trascorsi da Grassi al Piccolo Teatro. Gli spettacoli, la politica, il suo rapporto con Goldoni, Brecht, Bertolazzi, Pirandello, Strehler, Eduardo De Filippo e altri. 

brecht e grassi
10 febbraio 1956, Bertolt Brecht e Paolo Grassi salutano il pubblico dopo la prima de L’opera da tre soldi

La terza sezione è L’opera alla prova dei media e della comunicazione. Gli anni al Teatro alla Scala, con un’installazione guidata alla visione dell’Otello e a materiale documentale riguardante i cartelloni operistici e di danza della Scala che contraddistinsero la Sovrintendenza Grassi. Segue Un riformista alla Presidenza della Rai e, infine, Una passione trasversale: l’editoria.

La mostra, dopo Milano, sarà itinerante per tutto il 2019 e fino ai primi mesi del 2020. A Palazzo Reale fino al 24 marzo, ingresso gratuito.

Scopri anche:
Cuore di Cane in scena al Piccolo Teatro
Spettacoli a Milano: gli appuntamenti da non perdere a teatro

Informazioni
+39 0288465230
Visita il sito web
Dal: 26/01/2019 al: 24/03/2019
Centro
Palazzo Reale Milano
Piazza del Duomo, 12 - Milano
Gratis
Lunedì: 14:30 – 19:30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica: 9:30 – 19:30; giovedì e sabato: 9:30 – 22:30
Dove
Palazzo Reale Milano
All'ombra del Duomo, Palazzo Reale Milano è un luogo consacrato all'Arte e alle sue molteplici declinazioni
Mappa