Nei palchi della Scala: in mostra, la storia del Piermarini

Una ricerca sui proprietari storici dei palchi scaligeri e sulle famiglie milanesi che hanno trasformato il Teatro alla Scala nel grande salotto della città ha portato alla realizzazione della mostra Nei palchi della Scala – Storie milanesi. Allestita nelle sale del Museo Teatrale alla Scala, racconta la storia del tempio della lirica e le trasformazioni della società italiana

Dall’8 novembre al 30 maggio 2020 le sale del Museo Teatrale alla Scala presentano la mostra Nei palchi della Scala – Storie milanesi. L’esposizione, a cura di Pier Luigi Pizzi con la consulenza scientifica di Franco Pulcini, racconta la storia del tempio della lirica e l’evoluzione del suo pubblico.

Scoprite QUI tutte le mostre a Milano


Nei palchi della Scala, storie milanesi

Con la mostra Nei palchi della Scala – Storie milanesi il Teatro alla Scala racconta se stesso e il suo rapporto con la città nel corso dei secoli. Si tratta di un percorso suggestivo in cui, insieme alla storia del tempio della lirica e all’evoluzione del suo pubblico, sono illustrate le trasformazioni della società italiana. A sfilare sono infatti le immagini e i ritratti delle nobili famiglie milanesi, spettatori illustri che hanno ‘abitato’ i palchi del teatro dalla sua fondazione.

Il percorso espositivo si avvale di un imponente database che traccia, palco per palco, la mappa di tutti i proprietari e degli ospiti del Teatro alla Scala dal 1778 al 1920. Grazie a questo supporto scientifico è così possibile ripercorrere la storia delle grandi famiglie milanesi, dai Trivulzio ai Visconti. Ma anche quella dei grandi letterati, da Stendhal al Manzoni. E di patrioti come Federico Confalonieri e Silvio Pellico. La minuziosa ricerca è stata realizzata in collaborazione con il Conservatorio G. Verdi e la Biblioteca Nazionale Braidense.

Immagini di mondanità e cultura

Il percorso della mostra inizia all’ingresso del museo con un grande ritratto di Guido Visconti di Modrone, benefattore della Scala. Nelle sale al primo piano sono invece esposti i ritratti dei palchettisti eseguiti da importanti artisti, tra cui Francesco Hayez. Si può così osservare il mutamento della società milanese, cogliendo il passaggio della classe dirigente dall’aristocrazia alla grande borghesia industriale. Alcuni documenti dell’Archivio Ricordi testimoniano, poi, la consuetudine con cui compositori come Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini frequentavano la Scala.

Al secondo piano dell’esposizione, una sezione storica rievoca come le famiglie milanesi vivessero il teatro quotidianamente. Due sale sono poi dedicate a un interessante servizio fotografico di Giovanni Hänninen, che offre un’inedita vista frontale dei palchi. Si passa poi alla sezione dedicata agli anni 50 e 60, quando la moda trasformò la Scala nella più grande vetrina di eleganza del nostro Paese. Sono così esposti gli abiti di stilisti come Curiel, Schön, Valentino, Capucci, e le immagini di icone come Grace Kelly, Elisabeth Taylor e Valentina Cortese. Ma non è tutto.

L’esposizione nel Ridotto dei Palchi Arturo Toscanini

La mostra Nei palchi della Scala – Storie milanesi prosegue infatti nel Ridotto dei Palchi. Qui sono esposti diciotto pannelli con i ritratti di palchettisti illustri della Scala. Sfilano così dal Presidente Luigi Einaudi a Rita Levi Montalcini, dalla Senatrice Liliana Segre a Eugenio Montale, da Maria Callas a Patrice Chéreau.

Scoprite anche:
Slava’s Snow Show al Piccolo Teatro
Angels in America: la nuova edizione all’Elfo Puccini
Milanodabere a Bookcity 2019: i nostri programmi

Informazioni
+39 0288797473
Visita il sito web
Dal: 08/11/2019 al: 30/05/2020
piazza scala
Largo Antonio Ghiringhelli, 1 - Milano
Medio
Da lunedì a domenica, dalle 9.00 alle 17.30