Museo della Filosofia: in Statale, Le prime stanze

Simulazioni, video, testi interattivi e paradossi. L’Università Statale presenta il Museo della filosofia: le prime stanze. Primo e unico al mondo nel suo genere, l’iniziativa è il primo passo di un progetto più ampio che guarda alla fondazione futura di un museo permanente dedicato a questa appassionante disciplina

Dal 5 al 21 novembre l’Università Statale presenta il primo Museo della Filosofia: le prime stanze. L’esposizione invita il pubblico ad avvicinarsi in modo smart a questa disciplina, spesso e ingiustamente ritenuta astrusa e noiosa. Esperimenti, simulazioni, video e testi illustrano e cercano di rispondere ad alcune fra le più importanti domande. L’iniziativa, a cura del Dipartimento di Filosofia Piero Martinetti, permette così di scoprire che la filosofia può essere appassionante.

Scoprite QUI tutte le mostre a Milano


Il Museo della filosofia

Chi sono io? Il nostro Universo è reale? Che cosa è l’immaginazione? Sono solo alcune delle grandi domande che l’uomo si pone da sempre e a cui non è semplice dare una risposta. “Proprio come accade nella tradizione consolidata dei musei della scienza – spiega Paolo Spinicci, docente di Filosofia teoretica della Statale e coordinatore del Comitato promotore- un Museo della Filosofia deve dimostrare che è possibile comprendere gli argomenti e le teorie filosofiche”. Come? “Attraverso una prassi interattiva che si avvalga di esperimenti, di giochi, di simulazioni, di video, oltre che di brevi, semplici testi“.

Le prime stanze della filosofia

L’ingresso alla mostra avviene attraverso un grande libro-portale, varcato il quale si entra nella prima stanza caratterizzata da un taglio più teorico. Video, immagini, labirinti e giochi riflettono sulla natura  della filosofia come disciplina e come attività. La seconda stanza, invece, è più esperienziale e interattiva. Accanto ai testi vi sono vere e proprie situazioni sperimentali, giochi e letture che chiedono una risposta dinamica da parte del pubblico.

Il Museo della Filosofia: le prime stanze vuole essere solo il primo nucleo di un’esposizione ben più ampia e stabile da far nascere in futuro. Nell’antica Ghiacciaia intorno a cui sorge la Biblioteca di Filosofia dell’Università degli Studi si trova, infatti, il Museo che verrà. Invita a gettare uno sguardo sulle stanze che un futuro museo della filosofia dovrebbe ospitare.

Scoprite anche:
IF, Mentana fra gli ospiti del festival dedicato alla creatività 
Fashion Film Festival 2019
La redazione di Milanodabere ospita Bookcity nelle case
Alda Merini, gli eventi per il decennale della morte

Informazioni
Visita il sito web
Dal: 05/11/2019 al: 21/11/2019
centro
via Festa del Perdono, 7 - Milano
Gratis
Lunedì - venerdì dalle 9.00 alle 13.30; dalle 14.00 alle 19.00; apertura serale tutti i mercoledì fino alle 21.30; sabato 16 novembre dalle 9.00 alle 13.30; dalle 14.00 alle 19.00