Milano Summer Festival 2018, i live all’Ippodromo di San Siro

Milano Summer Festival porta la grande musica internazionale sul palco dell’Ippodromo di San Siro: Marilyn Manson, Carlos Santana, Martin Garrix, Iron Maiden, The Chemical Brothers e molti altri

Come può la nostra Milano regalarci un’estate indimenticabile? La risposta è musica lve, grandi artisti internazionali e un’unica location dove vivere in prima persona tutto questo. Torna, dopo il grande successo dello scorso anno, il Milano Summer Festival, che dal 19 giugno al 27 luglio popola gli spazi dell’Ippodromo di San Siro.

Da Marilyn Manson agli Iron Maiden, i grandi ospiti internazionali

Ad aprire le danze sarà uno dei bigdi questo festival. Il 19 giugno, il Reverendo Marilyn Manson, re indiscusso dell’indutrial metal, fa tappa a Milano, proseguendo il tour del suo ultimo album Heaven Upside Down, già accolto positivamente dai suoi migliaia di seguaci nelle date italiane precedenti.

Si prosegue poi con la data del 28 giugno, sulle note del leggendario suono della chitarra di Carlos Santana. Iconico e senza eguali nel panorama latin rock, porta un pezzo del suo Divination Tour 2018 anche a Milano. Per oltre decenni, fin dal suo esordio a San Francisco, l’artista messicano ha sempre saputo miscelare con abilità sonorità afro-latine e blues-rock, divenendo il pioniere di uno stile unico e irripetibile.

Per tutti gli amanti del genere EDM, invece, la data da non perdere è quella del 29 giugno. Un nome, una garanzia: Martin Garrix. La sua musica è un concentrato di progressive house, big room future bass, che rende ogni sua produzione una nuova scoperta, apprezzata sia dal grande pubblico per la sua sonorità accattivante, sia dai ricercatori più sofisticati del suono, che sentono nel suo sound design una continua sperimentazione. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dopo una breve pausa, i concerti riprendono il 3 luglio con Caparezza. L’ippodromo diventa a rischio sismico l’8 luglio, con i Prophets of Rage, guidati da Tom Morello. I differenti background dei componenti hanno portato alla formazione di uno stile unico e innovativo dell’alternaative metal: le loro influenze musicali variano da Johnny Cash ai Public Enemy e questo gli ha permesso di arricchire la loro enciclopedia musicale, che ogni giorno, sempre di più, li porta al successo. 

Se siete rimasti senza parola per i nomi che il Milano Summer Festival propone, allora tenetevi forte mentre leggete le prossime righe. Dopo il tour mondiale del 2016, ci riprovano anche quest’anno con il Legacy Of The Beast World Tour, che il 9 luglio arriva anche a Milano. Stiamo parlando degli Iron Maiden: ogni presentazione risulta superflua, quindi ci limitiamo a dire che questa volta, dopo tanti anni, i Maiden sono al completo, dopo che Bruce e Adrian – voce e chitarra della band – si sono finalmente ricongiunti con il resto del gruppo. 

La festa dei colori e la notte bianca electro-pop

Gli Alice in Chains invece hanno deciso di presentare il loro nuovo disco propio nella tappa meneghina del 10 luglio. Per ora sappiamo solo il titolo del singolo estratto dall’album, The One You Know. 

Il 14 luglio tutto diventa un po’ più colorato: il tour Holi Dance Festival porta l’antica festa dei colori indiana nel capoluogo lombardo. Il pubblico assume un ruolo fondamentale durante questa manifestazione, divertendosi con la polvere colorata lanciata a ritmo di musica. Il Pagante ed Ernia, insieme a tanti altri residence dj, intrattengono il pubblico che balla sotto la pioggia di colori.  

Se un artista a serata non è abbastanza, il 17 luglio è la volta dei Justice, con i MGMT e i Paracels, insieme sullo stesso palco per la prima volta. Un gruppo electro-pop francese quello dei Justice, che unisce le sonorità psichedeliche del duo statunitense MGMT, coronando l’opera entrando in simbiosi con le cinque voci dei Paracels, accompagnate da un sound synth e il ritmo di una chitarra.

Holi Dance Festival torna a Milano Il 14 luglio

Il grande ritorno dei The Chemical Brothers e di Alanis Morrissette

Il 20 luglio si torna sulle movenze della musica elettronica: sul palco del Milano Summer Festival si esibiscono i The Chemical Brothers. Il duo britannico deve il suo nome proprio al genere che più ha portato avanti negli anni, il chemical breaks, un sottogenere di musica elettronica con una forte componentistica techno, arricchita da una modesta quantità di elementi rock, jazz, soul e funk.

Jethro Tull sono l’ultima rock band che poggia i piedi sul palcoscenico dell’Ippodromo del Galoppo, il 23 luglio, capitanati da Ian Anderson, celebrando l’anniversario dei 50 anni di attività del gruppo. Il loro progressive rock è contraddistinto dalla presenza dominante del flauto traverso. Questa è l’occasione per vedere un ultima volta il gruppo di Blackpool riunito, perchè poi, come già annunciato nel 2014, una volta finito il tour “I Jethro Tull, come band, non esistono più”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le ultime due date del Summer Festival vedono come protagonisti due cantatori internazionali. Il 25 luglioAlanis Morrisette ritorna live in Italia, con i sui 7 Grammy e gli oltre 60 milioni di dischi venduti da inizio carriera. Ultimo, ma non meno importante, Robert Plant, il 27 luglio. Ex voce solitaria dei Led Zeppelin, oltre 35 album pubblicati, modello e ispiratore per artisti come Aerosmith,  AC/DC, Axl Rose e Guns N’ Roses. Il suo ultimo album, Carry Fire, farà da background per la sua esibizione a Milano, un concentrato di hard rock che passa senza pudore dal blues al folk.

Line up completa del Milano Summer Festival 2018.

 

Informazioni
Visita il sito web
Dal: 19/06/2018 al: 27/07/2018
San Siro
Piazzale dello Sport, 16, Milano
Economico
A secondo dell'evento
Mappa