Milano PhotoWeek

Milano PhotoWeek 2019, il programma

Evento terminato

Torna Milano PhotoWeek, edizione 2019. Per una settimana, un palinsesto diffuso coinvolge ogni quartiere della città. 150 appuntamenti dedicati all’arte della fotografia

Ti scatterò una foto, come una canzone che girava in radio qualche anno fa. Eppure l’arte della fotografia non si riduce al semplice scatto. Vedere, capire, scoprire, sentire, provare la fotografia: è la mission di Milano PhotoWeek 2019. Un palinsesto diffuso che coinvolge l’intera città, dal centro alla periferia, dal 3 al 9 giugno.

Musei, archivi, gallerie, laboratori, scuole, agenzie, collettivi. Una ricca programmazione – un totale di 150 appuntamenti – legata al mondo dell’immagine. Mostre, incontri, approfondimenti, visite guidate speciali. E poi ancora workshop, progetti editoriali, proiezioni, film e attività per i più piccoli.

Scopri QUI il nostro canale dedicato agli Eventi

Ogni scatto racchiude una storia

Milano PhotoWeek 2019 si rivolge a chiunque. Appassionati e addetti ai lavori, bambini e famiglie, cittadini e turisti di ogni età. Chiunque può restare affascinato di fronte alla storia che si cela – ma non troppo – all’interno di uno scatto. Dalle fotografie storiche alle biografie dei grandi maestri, dalle proposte dei giovani talenti alle immagini del mondo della moda e dell’architettura. La satira politica e la riflessione sulle nuove tecnologie. I reportage e l’attualità. Come succede grazie alla collaborazione con Internazionale, attraverso un progetto tra fotografia e cinema. BASE Milano, invece, ospita, per Milano PhotoWeek 2019 Realpolitik e Masquerade Party del collettivo Cesura con Music Innovation Hub. Molly Matalon e Caroline Tompkins da Micamera; Surrogati, presso l’Osservatorio Fondazione Prada. Capire il cambiamento climatico, presso Museo di Storia Naturale.

Ancora. Mostre per approfondire la ricerca dei protagonisti della fotografia, tra cui Lelli e Masotti a Palazzo Reale; Roger Ballen presso Fondazione Sozzani; Bob Krieger a Palazzo Morando; Magnum’s First. La prima mostra di Magnum al Museo Diocesano; Massimo Sestini da Forma Meravigli; Liu Bolin e la sua arte di scomparire al Mudec – Museo delle Culture.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Incontri speciali, visite guidate e speciale cinema

In occasione di Milano PhotoWeek 2019 non mancano poi gli incontri speciali. Da segnare in agenda, l’appuntamento al Castello Sforzesco per scoprire la raccolta Achille Bertarelli. Da Contrasto Galleria per il progetto Doppie Visioni e da Frigoriferi Milanesi alla scoperta di Simenon fotografo. E poi ancora le visite guidate, come accade presso Pirelli HangarBicocca con La fotografia: un linguaggio dell’arte.

Due collaborazioni si concentrano invece sul legame tra la fotografia e la settima arte. Al Cinemino, durante Milano PhotoWeek 2019 si svolgono tre serate dedicate. Nel cortile di Palazzo Reale, con Anteo, tre grandi pellicole candidate all’Oscar 2019 come migliore fotografia.

Milano PhotoWeek e i più piccoli

MUBA – Museo dei Bambini trasforma per l’occasione la Rotonda della Besana in un mare a cielo aperto grazie a La Mer e all’artista Daniele Papuli. Lo scopo è quello di sensibilizzare sulla sempre più urgente salvaguardia degli oceani. Sotto il porticato, un percorso di fotografie in collaborazione con Underwater Photographer of the Year 2019. Si tratta di un racconto che mostra la natura, le meraviglie degli abissi, il rapporto con l’uomo.

Gianni Berengo Gardin: Milano A/R

Un ultimo appunto. Se si tratta di fotografia non si possono chiudere gli occhi davanti al modernissimo legame tra scatti e social network, non si può non tenere in considerazione il fenomeno Instagram. Con Milano PhotoWeek 2019 la pagina @milanophotoweek ha una menzione speciale. Gianni Berengo Gardin ha messo a disposizione una selezione di suoi scatti dedicati a Milano degli anni Sessanta e Settanta, che saranno alternati a immagini realizzate da giovani fotografi. Scatti – o post – che ritraggono gli stessi luoghi e gli stessi temi ma ai giorni nostri. Milano A/R, questo il nome dell’iniziativa, è un confronto con un grande maestro che permette di raccontare il cambiamento di città, società, abitudini. Considerando l’inevitabile scorrere del tempo.

Per informazioni e per il programma completo: photoweekmilano.it

Scopri anche:
Surrogati presso Osservatorio Fondazione Prada
Lelli e Masotti a Palazzo Reale
Liu Bolin al Mudec
Stabilimento Estivo BASE 2019

Informazioni
+39 3473570304
Visita il sito web
Dal: 03/06/2019 al: 09/06/2019
Evento diffuso - Milano
A seconda dell'evento
Email