milanodabere.it

Memorie del sottosuolo

Evento terminato

Il primo titolo che Dostoevskij aveva scelto per Memorie del sottosuolo era Confessione. Ed effettivamente si tratta di una confessione, quella di un personaggio contorto. L'uomo del sottosuolo ha l'intelligenza, ma non il potere, il desiderio, ma non i mezzi per realizzarlo. La rivoluzione industriale gli ha insegnato a leggere e gli ha fornito un minimo di agi, ma il concomitante trionfo del capitale e della burocrazia lo ha lasciato senza cappotto. Buffone, dice la verità, è nello stesso tempo arrogante e ossequioso, energico e indolente, cinico e candido.

Memorie del sottosuolo
è un'opera fondamentale per Dostoevskij: d'ora in poi tutti i personaggi dei suoi principali romanzi avranno un sottosuolo e vi penetreranno per poi risorgere rigenerati o per affondarvi senza speranza, senza soluzione. Al Teatro Sala Fontana dall'11 al 23 giugno.

Informazioni
02 69015733
Visita il sito web
Dal: 11/06/2013 al: 23/06/2013
Garibaldi
Via Gian Antonio Boltraffio, 21 - Milano
n.p.
Da martedì a sabato: ore 20.30; domenica ore 16.00
Mappa