Leonardo vino

Leonardo Genio del Vino: visitare il mito in compagnia dei ‘suoi’ calici

Evento terminato

Dal 26 al 29 settembre Villa Necchi ospiterà Leonardo Genio del Vino, un tour per ammirare le opere dell’artista, sorseggiando Bacco

Nell’anno delle celebrazioni del Genio, la Leonardo da Vinci S.p.a. presenta Leonardo Genio del Vino, un ampio progetto culturale che fa luce su un aspetto poco noto della personalità di Leonardo. Insuperabile artista, ma anche grande esperto enologo fino alla produzione di collezioni di vino a lui ispirate e alla realizzazione di importanti opere nella città di Vinci. Proprio nel piccolo borgo della campagna toscana, immerso in un territorio e vocato alla viticoltura, Leonardo ha scoperto la sua passione per l’enologia, favorito anche dal fatto che la sua famiglia possedeva degli ettari di vigna. Per entrare a fondo nella questione, l’appuntamento da non perdere è quello che si terrà dal 26 al 29 settembre presso .

Un percorso tra le opere di Leonardo, inebriando la vista, ma anche il palato con un calice di vino

la suggestiva dimora di Via Mozart 14 accoglierà i visitatori per un percorso museale. Un tour per apprezzare le opere esposte degustando un calice di Chianti prodotto dalle Cantine Leonardo seguendo le indicazioni enologiche dettate dal Genio, recuperate e custodite nel Metodo Leonardo, oggi applicato nella produzione dei vini a lui dedicati. Da Vinci, tra i tanti suoi studi, si era dedicato anche all’arte di fare buon vino: la conoscenza, l’osservazione e il rispetto della natura. Da qui ebbe l’intuizione per una serie di buone pratiche per poter ottenere un prodotto privo di difetti.

Il Metodo Leonardo è frutto di una sinergia tra esperti enologi e studiosi di Leonardo Da Vinci

La Leonardo da Vinci S.p.a si è dedicata al recupero del contributo del Genio al mondo del vino, attraverso il coinvolgimento di un gruppo di esperti come Alessandro Vezzosi, importante studioso di Leonardo Da Vinci, che ha setacciato la letteratura leonardiana, dedotto il suo rapporto con la natura, l’agricoltura e il mondo del vino. Con lui Luca Maroni, analista sensoriale, che ha, a sua volta, tradotto le indicazioni dell’artista  in un metodo a cui riferire le tecniche odierne. Il Metodo Leonardo, appunto.

Si tratta infatti di studi destinati a non rimanere sulla carta, ma volti a realizzare le intuizioni di Leonardo, come ha spiegato SimonPietro Felice, a.d. della Leonardo Da Vinci S.p.a.: “E’ un progetto culturale spinto dal desiderio di far conoscere l’amore di Leonardo per il mondo del vino e le sue indicazioni per produrre il vino ideale, che il Genio auspicava, nei migliori territori italiani”.

LEONARDO DA VINCI: IL NOSTRO SPECIALE. CLICCA QUI

Informazioni
Visita il sito web
Dal: 26/09/2019 al: 29/09/2019
Palestra
Via Mozart - Milano
14 euro (gratis per isciritti al Fai)
Dalle 10:00 alle 18:00