Leonardo da Vinci 3D: il genio alla Fabbrica del Vapore

Evento terminato

Per i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, la Fabbrica del Vapore presenta la mostra Leonardo 3D. Un viaggio multisensoriale nella mente e nelle opere del genio toscano e non solo. Permette infatti di incontrare, grazie a un prodigio tecnologico, Leonardo in persona

Fino al 22 settembre alla Fabbrica del Vapore va in scena la mostra Leonardo da Vinci 3D. Si tratta della più grande esposizione hi-tech dedicata al maestro toscano. Prodigiosa, perché fra realtà aumentata e proiezioni tridimensionali permette di incontrare (virtualmente) il genio del Rinascimento in persona. L’esposizione è prodotta da Medartec e Comune di Milano, in collaborazione con il pluripremiato studio fiorentino Art Media Studio. E realizzata con il Patrocinio di ICAR (Istituto di Calcolo e Reti ad Alte Prestazioni), del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) e in collaborazione con Fratelli Alinari, il più antico archivio fotografico al mondo.

Scoprite QUI tutte le mostre a Milano


Leonardo da Vinci: ecco come si racconterebbe oggi

Dicono che sono un genio“. A parlare è Leonardo da Vinci in persona. È proprio il grande scienziato, inventore e artista toscano a raccontare e a raccontarsi nella mostra multisensoriale a lui dedicata alla Fabbrica del Vapore. Grazie, infatti, a una riproduzione olografica a grandezza naturale, è lo stesso Leonardo a dare il benvenuto al pubblico. A raccontare le sue invenzioni e gli studi, il periodo che trascorse a Milano, alla corte di Ludovico il Moro, e a portare lo spettatore al centro dell’esperienza. La tecnologia più rivoluzionaria, dalla realtà aumentata a quella virtuale, è dunque la grande protagonista dell’esposizione. Pensata per i nativi digitali, la mostra oltrepassa invece le barriere generazionali. Su 1.500 metri quadri espositivi, divisi in varie sezioni, presenta un viaggio lungo oltre 500 anni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Leonardo alla Fabbrica del Vapore, una mostra impossibile

Il percorso espositivo narra l’intero universo di Leonardo, fra tecnologia, arte, scienza. Inizia con la prima sala introduttiva, dove sono esposte le macchine del maestro e una timeline della sua vita. Quindi si passa nella seconda sala. Presenta una “mostra impossibile”, nel senso che riunisce per la prima volta in un unico spazio i più celebri dipinti leonardeschi qui riprodotti digitalmente e a grandezza naturale grazie alla realtà virtuale. Si tratta di opere inamovibili dai musei di appartenenza. Sfilano così insieme La Gioconda, il ritratto di Ginevra de’ Benci (è conservato alla National Gallery of Art di Washington) e uno dei più bei ritratti femminili: la Dama con L’ermellino. E poi ancora, La Vergine delle Rocce e L’Annunciazione. Nella stanza successiva, poi, appare (virtualmente) Leonardo in persona. Si passa poi alla grande sala immersiva, cuore della mostra, progettata come una cattedrale con il soffitto che evoca l’idea di cupola rinascimentale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E poi, dalla grande sala immersiva si accede alla sala dedicata a Milano, con la riproduzione delle opere che Leonardo ha lasciato alla nostra città, una su tutte: L’Ultima Cena. Tra le attrattive virtuali, inoltre, un maxi-libro pop-up in realtà aumentata interagisce con le ingegnose macchine da guerra e del volo. Inoltre, il corner Virtual Reality con postazioni Oculus consentono di entrare virtualmente nell’affascinante mondo di Leonardo da Vinci.

Scoprite anche:
Alla scoperta dei luoghi di Leonardo con la nostra e-bike
Agosto 2019 a Milano
Dieci curiosità su Milano che forse non sapete
Caffè Fernanda della Pinacoteca: in cucina arriva Filippo La Mantia
Milano Pride Week

Informazioni
+39 020202
Visita il sito web
Dal: 30/05/2019 al: 22/09/2019
Monumentale
Fabbrica del Vapore Milano: spazio ai nuovi linguaggi
Via Giulio Cesare Procaccini, 4 - Milano
Medio
lun. dalle 15.00 alle 21.00; mar., mer., dom. e festivi dalle 10.30 alle 21.00; gio. dalle 10.30 alle 23.00; ven. e sab. dalle 10.30 alle 22.00
Email
Dove
Fabbrica del Vapore Milano: spazio ai nuovi linguaggi
Fabbrica del Vapore: a Milano uno spazio aperto alla creatività, ai giovani artisti e ai nuovi linguaggi