milanodabere.it

L’acrobata

Evento terminato

Una delle più violente pagine di storia rivive sul palcoscenico del Teatro Elfo Puccini con L’acrobata di Laura Forti, il nuovo spettacolo diretto da Elio De Capitani con Cristina Crippa e Alessandro Bruni Ocaña, in scena dall’8 gennaio al 4 febbraio.

Il testo di Laura Forti, adattamento del suo romanzo Camminare sulle dita, ricostruisce la storia di suo cugino José, chiamato Pepo in famiglia e Comandante Ernesto, omaggio al Che, dai compagni di lotta. Prima di scoprire che Pepo è il Comandante Ernesto, organizzatore del fallito attentato, nel 1986, contro il dittatore Pinochet, Laura ha dovuto affrontare un lungo viaggio nella storia della sua famiglia.

L’acrobata nasce come omaggio della sua autrice alla madre di Pepo, a cui è ispirata la protagonista dello spettacolo (Cristina Crippa), andata bambina in esilio a Santiago, in fuga dall’Italia fascista delle leggi razziali. È stata tra le prime donne geologo del Cile, rifugiata in Svezia dopo il golpe.

Cristina Crippa e Alessandro Bruni, protagonisti dell'Acrobata

Cristina Crippa e Alessandro Bruni, protagonisti dell'Acrobata

La figura della madre è ispirata anche a tutte quelle donne che hanno perso un figlio perché ha scelto di sacrificare la propria vita per un ideale. Che cosa vuol dire trasmettere a un figlio i propri ideali di libertà e di giustizia. Per poi rendersi conto che lui vive così intensamente tali ideali da trasformarsi in un combattente, scegliere la lotta armata, incontrare una morte atroce.

La memoria personale si salda alla tragedia del Cile, del golpe e della resistenza. E parla a tutti noi, oggi.

Informazioni
02 00660606
Dal: 08/01/2018 al: 04/02/2018
Porta Venezia
Corso Buenos Aires, 33 - Milano
n.p.
Ore 21 (dom. ore 16.30)
Mappa