Bansky al cinema

L’uomo che rubò Banksy al cinema

Evento terminato

Banksy, in mostra al Mudec, protagonista anche al cinema. Nelle sale L’uomo che rubò Banksy – Il fantasma dell’arte contemporanea

L’uomo che rubò Banksy al cinema. Dopo il successo del Tribeca Film Festival, arriva nelle sale, l’11 e 12 dicembre il film evento narrato da Iggy Pop su uno dei più grandi esponenti della Street Art.

È il 2007. Banksy e la sua squadra si introducono nei territori occupati e firmano a modo loro case e muri di cinta. I palestinesi non gradiscono. Il murale del soldato israeliano che chiede i documenti all’asino li manda su tutte le furie.

Banksy in mostra al Mudec: scopri QUI tutte le informazioni

Passi l’essersi introdotto nei territori e l’aver agito senza nemmeno presentarsi alla comunità. Essere dipinti come asini davanti al resto del mondo è davvero troppo. È il genio di Banksy. A vendicare l’affronto con un occhio al bilancio ci pensano un imprenditore locale insieme a Walid, palestrato taxista del posto. Con un flessibile ad acqua e l’aiuto della comunità, Walid taglia il muro della discordia. Obiettivo dichiarato: rivenderlo al maggior offerente.

Il film evento dedicato a Banksy nelle sale

Nasce così L’uomo che rubò Banksy. Opera importante di Marco Proserpio narrato da Iggy Pop. All’interno del progetto della Grande Arte al Cinema, il lungometraggio è nelle sale solo due giorni, l’11 e il 12 dicembre. (Qui per conoscere le sale di Milano che trasmettono il film).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nel racconto, non sfugge un aspetto significativo. Nella trama si cela un argomento da non sottovalutare, la nascita di un mercato parallelo, tanto illegale quanto spettacolare, di opere di Street Art prelevate dalla strada senza il consenso degli artisti.

Sono passati sette anni da allora e l’asta per quel pezzo di muro non si è ancora conclusa. Per oltre centomila dollari una tonnellata di muro di uno degli artisti più celebri è stata trasferita in Scandinavia. Ora pensa a volare oltreoceano.

Il film evento affronta i temi che con Banksy sotto i riflettori non possono non venire alla luce. Gli stessi di cui si discute in occasione della mostra di Banksy e della sua street art al Mudec. La speculazione nel mercato della Street Art, il diritto d’autore. Il confronto tra culture diverse. Ancora, il recupero di opere percepite come delle vere e proprie sfide. Qualcosa di geniale. Come Banksy, d’altra parte. Sconosciuto e affascinante. Geniale, appunto.

Scopri anche:
Mudec, in zona Tortona il Museo delle Culture
Mostre a Milano: gli appuntamenti da non perdere

Informazioni
+39 028051633
Visita il sito web
Dal: 11/12/2018 al: 12/12/2018
Evento diffuso - Milano
Medio
A seconda della proiezione
Mappa