Oroscopo cinese 2019

Jazz in Sarpi, due giorni di musica e shopping

Evento terminato

Con Jazz in Sarpi, due giorni di concerti gratuiti tra musica e shopping in Chinatown con un festival diffuso pensato per il weekend. Più di 50 artisti, 16 jam session, 4 palchi

La musica diventa protagonista in via Paolo Sarpi. Per due giorni, venerdì 13 e sabato 14, dalle 18 alle 21, la via simbolo della Chinatown milanese diventa il palcoscenico diffuso di Jazz in Sarpi. L’appuntamento musicale è gratuito e coinvolge oltre 50 artisti in 16 jam session. In totale, quattro palchi, disposti lungo tutta la via. Da Miles Davis a Charlie Parker passando da John Coltrane e molti altri.

Una manifestazione – commenta l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio, Cristina Tajani – che rappresenta l’anima più autentica di un quartiere, Paolo Sarpi. Un quartiere che ha saputo miscelare in modo sorprendente la sua rinnovata tensione verso la modernità e l’internazionalità con la propria anima più tradizionale. Proprio come le melodie jazz che mescolano stili e anime differenti nel segno della creatività e dell’innovazione“.


Scoprite QUI tutti gli eventi da non perdere a Milano

Il programma

Il calendario di Jazz in Sarpi prevede on-stage Simona Severini, interprete che mescola jazz e musica rinascimentale in una dimensione intima e cantautorale. Gli Osmosi Trio, che rielaborano in chiave jazz melodie tradizionali albanesi, greche, ebraiche e turche. Sergio Arturo Calonego, musicista dall’accordatura modale di derivazione araba. Ancora, la piccola Big Band in miniatura dei Jazz Lag; il quintetto I Am a Fish, diretto dal chitarrista Marco Carboni.

A questi si aggiungono un omaggio in musica al celebre scrittore francese Boris Vian con Blues Pour Boris, la celebrazione dei 50 anni di In A Silent Way di Miles Davis, i virtuosismi manouche dei Gipsy Pocket Swing. E poi ancora il trio di Massimo Vescovi, i quartetti di Gabriele Boggio Ferraris, Biagio Coppa, Leader Temporaneo, Michelangelo Decorato, quest’ultimo in uno special set featuring Monica Giuntoli.

Jazz in Sarpi è resa possibile grazie anche al sostegno di oltre 40 attività commerciali presenti in loco tra Botteghe storiche, insegne del retail moderno, concept store, ristoranti che hanno contribuito a finanziare la due giorni. Insieme ai fondi già stanziati dal D.U.C. Sarpi, da Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza, A.L.E.S. – Associazione Liberi Esercenti Sarpi e Uniic – Unione Imprenditori Italia Cina. Per maggiori informazioni, consultare il sito.

Scoprite anche:

Il Festival delle Lettere a Bergamo
Milano CalcioCity, il programma

Informazioni
Visita il sito web
Dal: 13/09/2019 al: 14/09/2019
Chinatown
Via Paolo Sarpi - Milano
Gratis
Dalle 18 alle 21
Email
Mappa