Isola Design District 2019

Isola Design District: Fuorisalone 2019 senza limiti

Evento terminato

Tecnologie all’avanguardia, ricerca, economia circolare e realtà aumentata: Isola Design District presenta la sua terza design week al Fuorisalone 2019 all’insegna del design senza limiti

Celebrare il design in ogni sua forma, ovvero Unlimited design. Sotto questa insegna Isola Design District partecipa al Fuorisalone 2019, dal 9 al 14 aprile. Il quartiere a ridosso del nuovo polo milanese di Porta Nuova, all’ombra del Bosco Verticale, presenta la terza edizione della sua Design Week puntando su sperimentazione, ricerca, economia circolare.

Il Canale arte & design di Milanodabere.it QUI

Design senza limiti

Il tema scelto dal quartiere Isola per la sua Design Week vuole essere una provocazione. Come infatti dichiarano gli organizzatori dell’evento: “Vogliamo spingerci oltre il prodotto e la sua funzione”. Spazio quindi alla sperimentazione e alla contaminazione di saperi e discipline diverse. Il centro polifunzionale progettato da Stefano Boeri Stecca 3.0 è il cuore pulsante di Isola Design District. Per il Fuorisalone 2019, la sede di via de Castillia 26, a pochi passi dalla Biblioteca degli Alberi, ospita un vero e proprio Design Village con i lavori e le installazioni di green design realizzati da creativi emergenti. Tra questi, il progetto Hartwerp della designer belga Lien Van Deuren presenta una collezione di arredamento urbano interattivo. Si potrà, poi, scoprire la seduta modulare Snake, realizzata da Campidarte utilizzando i contenitori per trasportare le uova. Un altro esempio di progetto sostenibile è offerto da Stauper, primo e unico daybed bio-composito in fibra di lino al mondo, progetto di Gard Hagen e Jonas Carlsen. Il suo allestimento è a cura di StudentDesign, piattaforma che promuove i lavori di studenti e giovani designer di tutto il mondo.

3D Printed Bar, progetto Caracol Studio, Isola Design District
3D Printed Bar, progetto Caracol Studio, Isola Design District

Pausa caffè nel primo Printed Bar

Durante la settimana del Fuorisalone, la Stecca riserverà ampio spazio alla scienza. L’azienda 3M è infatti main partner della manifestazione. Presenta, tra le varie iniziative, installazioni suggestive come la vetrata posteriore dello spazio, concepita come un vero e proprio foglio da disegno con finiture 3M. Ma si potrà anche gustare un drink nel primo bar interamente stampato in 3D, il Printed Bar di Caracol Studio.

Ci sono, poi, anche le sedute realizzate da Loom in collaborazione con Enea (Ente Nazionale Energia Alternativa): le imbottiture sono di materiale vegetale, recupero delle biomasse marine spiaggiate. La Stecca sarà anche luogo di eventi quotidiani, con gli Unlimited Design Talks: sei giornate di formazione con talk, approfondimenti e workshop organizzate da The District, prima piattaforma online dedicata ai designer.

Milan Design Market, Find the lost city

Negli spazi di via Pastrengo 14 torna l’appuntamento con Milan Design Market. La mostra mercato curata da Elif Resitoglu, co-founder di Blank, presenta il tema Find The Lost City. Tra i lavori in esposizione, la collezione Midas di Nataly Rodriguez Design Studio è realizzata con materiale organico ottenuto dall’ananas. Il progetto Campidarte di Giorgio Deplano propone, invece, una linea di arredamento realizzata con componenti industriali abbandonati. Un angolo speciale è riservato a Neubau, marchio di occhiali che per i 100 anni del movimento Bauhaus presenta la collezione Walter & Wassily.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Gli eventi da non perdere

La Design Week in zona Isola coinvolge diversi artigiani del quartiere. Tra questi, Pietro Algranti presenta nel suo Algranti LAB pezzi unici di arredo. Accanto alla Stecca, il progetto Ca’ ventiquattro curato da Roberta Borrelli di Make Your Home propone un nuovo stile di ospitalità. Lo Studio Apeiron, invece, espone (via Pepe, 36) una linea di arredi sperimentali ecosostenibili e #affortable, ovvero tavoli che si possono affittare al costo di 1 euro al giorno. Poco distante, alla Key Gallery (via Borsieri, 12) Fioroni presenta la sua collezione di prodotti disegnati da architetti e designer italiani e svizzeri. Tra questi, act_romegialli, CCRZ, Studio Guscetti, Pasquini Tranfa architetti. La residenza per artisti VIAFARINI, nell’omonima via, verrà trasformata in un parco giochi di design grazie all’intervento degli australiani di DesignByThem. E ancora, nell’ex Scatolificio Artigiano (via Cola Montano, 8) la designer inglese April Key presenta la sua collezione di lampade Ocean Drive, una fusione di architettura Art Déco, illuminazione e scultura. La mostra espone dieci dei suoi pezzi che sono fatti in plexiglass tagliato a laser, mentre il neon originale in vetro è realizzato artigianalmente da atelier turchi. Per il programma intero di Isola Design District cliccare QUI.

Isola Design District: realtà aumentata

La novità che quest’anno riguarda Isola Design District è l’utilizzo della realtà aumentata. I visitatori hanno, infatti, la possibilità di interagire con le tante attività in programma e i brand in esposizione. Basta scaricare l’applicazione Aria The AR Platform, ideata dallo studio creativo Alkanoids. E via: sarà possibile accedere a decine di contenuti esclusivi tramite il semplice utilizzo del proprio smartphone.

Scopri anche:
Brera Design District
5vie 2019
Lambrate Design District
BienNoLo
La Repubblica del Design
XXII Triennale Broken Nature

Informazioni
Visita il sito web
Dal: 09/04/2019 al: 14/04/2019
Isola
Vari indirizzi - Milano
Gratis