Il Teatro Oscar riparte all’aperto girando per Milano a bordo di un’apecar

Dal 25 giugno una serie di artisti si esibiranno in diversi luoghi della città, che raggiungeranno a brodo di un’apecar. Un progetto voluto per rilanciare il Teatro Oscar, capitanato da Giacomo Pretti e che proseguirà per tutta l’estate

Chiuso come tutti i teatri milanesi per Covid verso la fine di febbraio, il Teatro Oscar, superata la criticità del lockdown, torna sul palco. E lo fa scegliendo un modo di esibirsi artisticamente del tutto inusuale, ovvero a bordo di un’apecar. La curiosa idea, racchiusa in questo progetto chiamato deSidera, nasce dalla volontà dei tre direttori artistici dello storico tatro meneghino inin Via Lattanzio al civico 78/A. Un trio capitanato da Giacomo Poretti (questa volta  senza i suoi noti compari di cabaret, AldoGiovanni), Luca Doninelli e Gabriele Allievi.

Si comincia il 25 giugno con lo spettacolo di Giacomo Poretti, promotore dell’intero progetto

Salendo in sella dell’iconica tre ruota, a partire dal prossimo 25 giugno, i tre gireranno per Milano proponendo spettacoli all’aperto. L’obiettivo è quello di contribuire a rilanciare in modo originale il settore degli spettacoli, profondamente e duramente colpito dalle negative ripercussioni economiche del Covid.


Il tour toccherà luoghi istituzionali e quartieri popolari. Il primo (mini) sipario si alzerà dunque il 25 giugno presso i Chiostri di S.Eustorgio con lo spettacolo N.O.F.4 animato dallo stesso Giacomo Poretti.

Il progetto itinerante a bordo di quello che è stato ribattezzato il Mototeatro, accoglierà successivamente una serie di artisti che hanno accettato l’invito a esibirsi, dando sostegno e solidarietà all’iniziativa. I nomi che hanno già confermato la loro adesione sono tanti e la lista è in continua fase di ampliamento. Molti i temi su cui ragionare, ma soprattutto ridere. Non mancheranno gli sfottò e i classici duelli in salsa meneghina: Inter-Milan, Pirellone-Torre Velasca, Gaber-Jannacci, Risott-Cazeula.

Tre le location scelte: Chiostri di S.Eustorgio, il Cortile del Teatro Oscar, il Cortile Porpora-Loreto, i Giardini della Triennale e Casa Aler

Il programma avrà come suo quartier generale principale i Chiostri di S. Eustorgio, dove il biglietto per ogni singolo spettacolo avrà un costo di 20 euro . Qui si alterneranno le performance di Margherita Antonelli (2 luglio), Carlo Decio (9 luglio), P&M con un omaggio a Enzo Jannacci (16 luglio), Federica Fracassi che proporrà un spettacolo ripreso da un testo della giornalista Conchita De Gregorio (23 luglio), Debora Zuin (30 luglio), Matteo Bonanni (6 agosto), Fabio Zulli (27 agosto), Maurizio Donadoni (3 settembre), Arianna Scommegna (10 settembre) e Valter Malosti (17 settembre.

Le altre location scelte saranno invece i Giardini della Triennale con Angela Demattè (30 giugno, 5 euro), Alessandro Renda (4 agosto, 5 euro) e di nuovo Maurizio Donadoni (25 agosto). Saranno gratuiti invece gli appuntamenti organizzati presso il Cortile del Teatro Oscar che, a sua volta, ospiterà la P&M il 18 luglio e il 19 settembre Fabio Zulli. Non si paga, ma è richiesta la prenotazione anche al Cortile Porpora-Loreto, quando spetterà a Carlo Decio intrattenere il pubblico. Infine, altra location scelta è Casa Aler dove si esibirà Carlo Pastori l’8 agosto e, pure in questo caso, ingresso gratuito.

LEGGI ANCHE

Teatro estivo nei cortili milanesi 

La stagione estiva del Piccolo Teatro

L’estate in città: spiaggia, spettacoli e drink al Mare Culturale Urbano

Informazioni
3348541004
Visita il sito web
Dal: 25/06/2020 al: 24/09/2020
itienerante - Milano
gratis/5-20 euro
Dalle 21:30
Email