bollito excelsior

Il ‘bollito’ d’autore per cene speciali all’Excelsior Gallia

Evento terminato

Il 13 novembre prende il via presso l’Excelsior Gallia la prima cena ‘del bollito’ firmata dai fratelli Cerea e Lebano. Già annunciate le prossime tre date

Il bollito d’autunno è un must della cucina italiana. Se poi a firmarlo sono chef blasonati assume un sapore ancora più gustoso. Ed è dunque con queste premesse che il ristorante dell’hotel Excelsior Gallia si appresta ad accogliere i commensali per una serie di cene da leccarsi i baffi. Un evento che si ripete da tre anni. Si comincia il prossimo 13 novembre, quando in cucina a dettare le operazioni all’intera brigata troveremo i fratelli Enrico e Roberto Cerea, artefici di Da Vittorio, il ristorante di Brusaporto, in provincia di Bergamo, al quale da anni i giurati della Guida Michelin non esitano ad attribuire il massimo riconoscimento, vale a dire la triplice stella. Al loro fianco, altri due fratelli: Vincenzo e Antonio Lebano, resident chef del Terrazza Gallia. Tutti e quattro hanno, quindi, realizzato un menu sorprendente, saporito, dove i piatti legati alla tradizione della cosiddetta ‘cucina povera’ vengono rielaborati in chiave contemporanea per arricchire un menu che si presenta come vera e propria esperienza di gusto.

bollito excelsior
La cena proposta dai fratelli Cerea e Lebano prevede varie portate con il best of dei bolliti di carne, ma anche un duplice antipasto e un risotto. Prestigiosa anche la scelta dei vini in accompagnamento, selezionati dalla sommelier Valentina Bertini

In primis l’aperitivo e risotto, spazio poi a ‘carrelli’ e bolliti

Il 13 novembre gli ospiti saranno accolti con un aperitivo servito nella lounge per poi proseguire con la cena che, nell’attesa del bollito, si apre con due antipasti e un risotto. I commensali potranno godere del classico “carrello” con i tagli tipici come spalla, cappello del prete, testina, coda, cotechino, guancialino, cappone ripieno e lingua, servite con verdure e le immancabili salse che ne esaltano il gusto, quali bagnetto verde e rosso, salsa al rafano e mostarde di frutta. Tra i contorni il menu offre spinacini, carotine, peperoni lombardi, barbabietole e il brodo in tazza profumato al porto. Il tutto non poteva escludere una scelta di alto livello anche sul versante dei vini. L’abbinamento con Bacco è stato scelto da Valentina Bertini, recentemente nominata dalla Guida L’Espresso come sommelier dell’anno. Ad accompagnare le pietanze una lista selezionata di vini bianchi, rossi e rosé delle migliori cantine. 

La cena ha un costo a persona di 90 euro, vini esclusi. E dopo la serata del 13 novembre, il team del progetto ha già annunciato e confermato la replica che avverrà il 4 dicembre, il 22 gennaio e il 26 febbraio. Per partecipare bisogna mandare una mail di richiesta alla mail a questo indirizzo, o in alternativa chiamare il numero 3351869412.

Informazioni
3351869412
Dal: 13/11/2018 al: 13/11/2018
Centrale
Piazza Duca D'Aosta 9 - Milano
Elevato
Dalle 20:00
Email
Mappa