Claudia Giraudo "Segui il coniglio rosso" 2018 Courtesy Punto sull'arte (Varese)

Grand Art 2018: torna la fiera di arte moderna e contemporanea

Evento terminato

È la più giovane fiera di arte moderna e contemporanea milanese, omaggio alla tradizione artistica italiana. Alla seconda edizione, riempie gli spazi di The Mall con sessanta gallerie in esposizione  

Da venerdì 9 a domenica 11 novembre negli spazi di The Mall si svolge Grand Art. Modern & Contemporary Fine Art Fair. È la più giovane fiera d’arte moderna e contemporanea milanese, quest’anno alla seconda edizione. La manifestazione è dedicata alla pittura e alla scultura che si inseriscono nel panorama della grande tradizione artistica italiana.

Grand Art si distingue per accogliere gallerie e artisti, la cui ricerca mantiene stretto legame con la tradizione della grande storia dell’arte italiana. La manifestazione è promossa da Ente Fiera Promoberg e da Media Consulter, in collaborazione con ANGAMC (l’Associazione Nazionale Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea).

Scopri QUI tutte le mostre a Milano

Le 60 gallerie italiane e internazionali in esposizione sono state selezionate da un comitato scientifico, presieduto dal critico d’arte Angelo Crespi. “Nelle scorse settimane – afferma Angelo Crespi – ho visitato le fiere d’arte Frieze a Londra e Fiac a Parigi. E ho riscontrato che all’estero la pittura-pittura, quella da noi definita Grand Art, incontra sempre di più il favore dei collezionisti e in generale del pubblico. Anche nelle aste, la pittura si apprezza: di pochi giorni fa il record di una pittrice come Jenny Saville di cui un’opera degli anni novanta è stata battuta quasi a 10 milioni di sterline”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Grand Art omaggia la tradizione artistica italiana

Tra le iniziative più importanti della tre giorni, una mostra raccoglie dodici grandi dipinti provenienti dalla quadreria della Cà Granda, l’antico Ospedale Maggiore di Milano. L’esposizione si concentra su dodici ritratti mai esposti in precedenza. Sono opere firmate da autori quali Mario Sironi, Anselmo Bucci, Marcello Dudovich, Gianfilippo Usellini, tra gli altri. Ritraggono i grandi benefattori dell’Ospedale. È infatti tradizione, avviata nel ‘500 dagli Sforza e dai Visconti, riconoscere le donazioni significative con la commissione di un ritratto a figura intera o mezza, relativamente alla somma donata. 

Uno spazio dedicato al programma culturale, infine, propone incontri con alcuni dei nomi più conosciuti del panorama artistico contemporaneo, presentazioni di libri, dibattiti.

Scopri anche:

Caffè Fernanda: l’aperitivo è in Pinacoteca
Milano Flamenco Festival
Milano Filmmaker Festival 2018

Informazioni
Visita il sito web
Dal: 09/11/2018 al: 11/11/2018
porta nuova
piazza Lina Bo Bardi - Milano
Economico
Aperto dalle 11.00 alle 20.00
Mappa