Golosaria

Golosaria festeggia 14 anni: dal 26 al 28 ottobre tuffo nel cibo a 360°

Evento terminato

Tutto pronto per Golosaria che quest’anno ha scelto il tema del cambiamento legato al food. Ricco il programma con numerose aree ad hoc

Golosaria compie quattordici anni e per l’occasione ha scelto un claim di cambiamento. La manfestazione enogastronomica, in scena dal 26 al 28 ottobre presso gli spazi di Mi.Co. – Fietramilanocity, si presenta al pubblico con lo slogan ‘Il cibo che ci cambia’. Un messaggio che esprime il concetto di come ciò che mangiamo possa influire sul benessere fisico, ma anche sulle abitudini personali e sociali.

Il cambiamento del cibo tocca diverse sfere

I cambiamenti del food sono molteplici e coinvolgono più ambiti. Il cibo dunque, come recita lo slogan di Golosaria, cambia il nostro organismo…e fin qua lo sapevamo tutti, ma anche la struttura e la specializzazione dei negozi, facendo da garante a nuovi format ristorativi. E poi, il ruolo sociale di quello che mangiamo, le nuove forme di food communication, e molto altro. Tutti temi dibattuti nei tre giorni di Golosaria.


Qualche numero di Golosaria: 250 artigiani, 14 street food e oltre 100 vini

Se il cambiamento è asset portante di questa edizione, rimangono al contrario immutate le tradizionali aree. Quella Food, con 250 artigiani del gusto selezionati da ilGolosario alle Cucine di Strada che quest’anno accenderanno i riflettori su 14 espressioni dello street food nostrano: dalle polpette alla battuta, dai mini-burger con soufflé di vongole alle bombette pugliesi fino al pasticcio di baccalà. E se viene inevitabilmente sete di birra, una decina di birrifici artigianali ovvierà alla situazione.

L’area Agorà, invece, ospiterà incontri e momenti di riflessione. Da segnalare in agenda, il talk-show inaugurale (sabato, ore 16) sul tema portante della manifestazione. Domenica si svolgerà la premiazione dei vini Top Hundred 2019 (ore 11), con oltre 100 vini in lizza, e delle Botteghe del gusto (ore 14). Lunedì alle ore 11,30, ci sarà la presentazione de ilGolosario Ristoranti e la premiazione dei migliori ristorante scelti dalla guida.

L’area vino sale in terrazza e tocca ‘quota 100’

Cambia formula invece la Terrazza del Vino, al Level 1, dove saranno presenti 100 cantine Top Hundred. Ingresso accessibile con un pass acquistabile in loco che permetterà di partecipare a degustazioni. Confermata la presenza del Consorzio della Barbera d’Asti e Vini del Monferrato, dell’Associazione Monferace e di un cluster di espositori della Riviera Ligure.

Ma oltre agli spazi storici, Golosaria quest’anno si arricchirà con nuove aree figlie dei trend del momento. Tra queste, La Dispensa del Benessere dedicata al bien-vivre, che riunisce produttori che presenteranno le loro referenze legate all’healthy food.

Nell’area I Bambini di Golosaria, invece, grazie alla presenza di un team di animatori di Magica Compagnia i giovanissimi visitatori della manifestazione potranno partecipare a laboratori di conoscenza del cibo e scoprire quali sono i metodi per un suo impiego in chiave sostenibile.

Spazio ad hoc sia per la mixology, sia per l’arte che sposa il cibo

Non poteva poi mancare all’appello la mixology con un’area ad hoc. Qui andranno in scena masterclass e cocktail tasting firmati da alcuni noti bartender. Excursus previsto anche nell’arte declinata sul food design: per la prima volta a Golosaria è stato allestito uno spazio che raccoglie le opere realizzate da un gruppo di 17 artisti e designer selezionati dalla Galleria Fiber Art and…di Milano. Nello stesso spazio sarà ospitata anche la mostra sulle Leggende Italiane del designer milanese Paolo Barrichella.

Allestita anche un’area dedicata al caffè e alla sue declinazioni

Tra le altre novità della rassegna, uno spazio speciale sarà poi dedicato al caffè, che quest’anno attraverso il Coffee Lab di Morettino affiancherà alle preparazioni in espresso delle miscele classiche i metodi di estrazione a filtro delle singole origini di speciality coffee.

Di sostenibilità si parlerà con Comieco, il consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi che presenterà durante la manifestazione un concorso per graphic designer in collaborazione con Monferace. Sempre in tema di green, l’Università Cattolica presenterà le sue stampanti in 3D e l’innovativo cucchiaino da gelato realizzato a partire dal mais, 100% “plastic-free”.

Informazioni
+39 0131261670
Visita il sito web
Dal: 26/10/2019 al: 28/10/2019
Fiera
Viale Lodovico Scarampo, 2 - Milano
da 10 euro
Sabato dalle 12:00 alle 24:00. Domenica dalle 10:00 alle 20:00. Lunedì dalle 10:00 alle 17:00
Email