Milano, cantiere Teatro Lirico. ph Lorenzo Bacci © FAI - Fondo Ambiente Italiano

Giornate FAI d’autunno 2018, i luoghi aperti a Milano nel fine settimana

Evento terminato

Visite a contributo in 94 luoghi e 19 itinerari a Milano e in Lombardia con le Giornate FAI d’Autunno. Tra le aperture alcuni beni di solito non accessibili o poco valorizzati

Sabato 13 e domenica 14 ottobre in 250 città di tutta Italia torna l’appuntamento con le Giornate FAI d’Autunno. Un weekend in cui soffermare lo sguardo sulle bellezze poco conosciute e inaccessibili. 

Grazie a questa due giorni a cura del FAI – Fondo Ambiente Italiano e del FAI Giovani (a sostegno della campagna di raccolta fondi Ricordati di salvare l’Italia, attiva fino al 31 ottobre) tanti luoghi solitamente inaccessibili aprono le loro porte. 


In particolare a Milano e in Lombardia sarà possibile percorrere liberamente 19 itinerari a tema. E visitare (con contributo libero) 94 luoghi, alcuni dei quali solitamente non visitabili o poco valorizzati. Palazzi, teatri, ville, studi privati, giardini, architetture industriali, botteghe artigiane, musei ma anche interi borghi saranno raccontati dai volontari dei Gruppi FAI Giovani.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tra i luoghi patrimonio culturale e artistico di Milano, si potranno ad esempio visitare il Cantiere del Teatro Lirico, ex teatro della Cannobiana. Edificato per volere dell’arciduca Ferdinando d’Austria su disegno del Piermarini nel 1779, è un’importante testimonianza di teatro all’italiana. Ha ospitato importanti prime di Leoncavallo, Berlioz, Cilea, Giordano, la tragedia pastorale La figlia di Jorio di Gabriele d’Annunzio, esibizioni di Mina e Giorgio Gaber. Anche la Torre della Fondazione Prada progettata da Rem Koolhaas, apre le sue porte al pubblico. Al suo interno ospita spazi espositivi e una terrazza panoramica spettacolare sulla città. Per le Giornate FAI si potranno effettuare in esclusiva visite guidate ai nove piani della torre.

Hanno aderito alla due giorni del FAI anche Palazzo Marino, occasione per ammirarne le sale riccamente adornate, tra cui la Sala Marra, nota per aver visto nascere la Monaca di Monza. Palazzo Edison, costruito nel 1891, connubio tra estetica e funzionalità. Da ammirare all’interno, le straordinarie vetrate a forma di cupola (tra le più grandi al mondo) della Sala degli Azionisti e della Sala degli Analisti.

Tra i luoghi normalmente chiusi al pubblico, si potranno scoprire Palazzo Landrini, dal 1959 dell’Istituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere, fondato da Napoleone nel 1797. E il settecentesco Palazzo Litta Modignani caratterizzato dalla facciato tardo-barocca.

Saranno accessibili e raccontati anche i luoghi dei Borromeo a Milano, testimonianza della presenza dell’illustre famiglia nel capoluogo lombardo. Sulla piazza si affacciano il Palazzo, in stile gotico, voluto da Giovanni e ampliato da Vitaliano; la chiesa a tre navate di Santa Maria Podone, acquistata a metà del Quattrocento dai Borromeo, e dal 2012 sede della chiesa Ortodossa.

All’accesso di ogni bene sarà richiesto un contributo facoltativo, preferibilmente da 2 a 5 euro, a sostegno dell’attività della Fondazione. Per saperne di più: giornatefai.it

Scopri anche:

A Castiglioni, la retrospettiva in Triennale
Milano Fall Design Week 2018, il programma

Informazioni
+39 02467615399
Dal: 13/10/2018 al: 14/10/2018
Milano, luoghi vari
Vari indirizzi - Milano
Gratis
A seconda dei luoghi
Mappa