After Leonardo, le installazioni al Museo del Novecento

Il Museo del Novecento presenta le opere vincitrici del concorso After Leonardo indetto dal Comune in occasione del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci. In esposizione, la videoinstallazione Atlantico di Ettore Favini e Il Giardino abusivo di Eugenio Tibaldi

Dal 20 settembre al 12 gennaio 2020 il Museo del Novecento ospita After Leonardo. L’installazione presenta le due opere vincitrici del concorso indetto dal Comune di Milano Cultura in ambito delle iniziative Leonardo 500. Si tratta dei lavori site-specific Atlantico di Ettore Favini e Giardino abusivo di Eugenio Tibaldi. Interpretano con un taglio contemporaneo i temi affrontati dal maestro toscano durante il suo soggiorno milanese.

Scoprite QUI tutte le mostre a Milano


After Leonardo, Atlantico

Come suggerisce il titolo della videoinstallazione di Ettore Favini (Cremona 1974), Atlantico si ispira al Codice Atlantico di Leonardo da Vinci conservato presso la Biblioteca Ambrosiana. Le immagini fanno specifico riferimento ai paesaggi e, in particolare, a quell’effetto nebbia che è stata poi tradotta nel famoso “sfumato” leonardesco. Documentano poeticamente la metamorfosi dell’acqua, portando così l’osservatore a vivere un’esperienza immersiva in uno spazio isolato, sospeso nel tempo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il Giardino abusivo di Eugenio Tibaldi

L’opera Il Giardino abusivo dell’artista Eugenio Tibaldi (Alba 1977), premiata ex-aequo al concorso indetto dal Comune di Milano Cultura, dà vita a un orto atipico. Ovvero, nasce, si alimenta e cresce innestandosi a tre diversi piani del Museo del Novecento. Tra frigoriferi, televisori rotti e materassi germogliano, infatti, insalata e pomodori. Sono nutriti con acqua di recupero che, filtrata grazie a un sistema di depurazione – che è parte stessa dell’installazione, proviene dall’impianto idraulico dell’edificio.

Il Museo si apre così alla città, collaborando con i Laboratori di Terapia Occupazionale del Comune di Milano. Sono infatti i volontari iscritti ai laboratori a prendersi cura del Giardino abusivo di Eugenio Tibaldi, interagendo con l’opera. E mostrando come un piccolo gesto può contribuire all’equilibrio con la natura così sbilanciato dall’impatto sull’ambiente dell’azione umana.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Entrambe le opere sono visitabili con ingresso libero e, come previsto dal bando di concorso, entreranno a far parte della collezione del Museo del Novecento.

Scoprite anche:
Elliott Erwitt a la sua Family in mostra al Mudec Photo
Training Humans, Osservatorio Fondazione Prada
Wes Anderson e Juman Malouf in Fondazione Prada

Informazioni
+39 0288444061
Visita il sito web
Dal: 20/09/2019 al: 12/01/2020
Duomo
Museo del Novecento, Palazzo dell’Arengario
Piazza del Duomo, 8 - Milano
Gratis
lunedì dalle 14.30 alle 19.30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9.30 alle 19.30; giovedì e sabato dalle 9.30 alle 22.30
Dove
Museo del Novecento, Palazzo dell'Arengario
Il Museo del Novecento, all’interno del Palazzo dell’Arengario in piazza del Duomo, ospita una collezione dedicata al Secolo breve Progettato da Italo Rota e da Fabio Fornasari, il Museo del Novecento ha sede...