milanodabere.it

World Series by Renault

L’Autodromo di Monza, nel weekend del 22 e 23 di ottobre, diventarà palco per due giorni all’insegna dello sport, dei motori e del divertimento in cui si disputeranno le finali dei campionati europei ed italiani dello World Series by Renault, che per la prima volta la finale succede in Italia.

L’evento automobilistico europeo è unico nel suo genere. World Series by Renault ha l’obiettivo di proporre campionati sportivi di alto livello ed animazioni rivolte agli appassionati di competizione. Già per il pubblico è un’occasione unica per vivere la pista grazie all’accesso libero ai prestigiosi paddock nella mecca della Formula 1 durante le competizioni.

Le precedenti edizione dell’evento in Europa hanno riscosso un grande successo attraendo da 60.000 a 180.000 persone. Il prossimo World Series by Renault a Monza, oltre alle prestigiose gare di Formula Renault 3.5, anticamera della Formula 1, di Formula Renault 2.0, di Mégane Trophy e Clio Cup, offrirà una ricca serie di sorprese all’insegna della sicurezza stradale e del divertimento.

Su questo tema si realizerano simulazioni di ESP Bosch, il Programma Elettronico di Stabilità, corsi gratuiti di guida sicura con istruttori-piloti ed uno stand Safe n’Sound volta alla sensibilizzazione dei giovani sulla sicurezza stradale attraverso la musica. Sarà anche possibile giocare con gli occhiali Fatal Vision, lenti speciali che simulano la visione della realtà sotto l’effetto dell’alcool.

L’ingresso è gratuito ed il pubblico potrà usufruire di simulatori di Formula 1, test drive New Clio sulla parabolica dell’Autodromo, un Make-Up Center dedicato al pubblico femminile e un Café Francese con degustazione di Moët & Chandon e prodotti regionali.

Si potrà anche ammirare alcuni gioielli della collezione storica Renault, come la Type K- Parigi Vienna del 1902. A questo evento esclusivo all’insegna della competizione sportiva non potevano mancare celebri piloti del passato di casa Renault tra cui René Arnoux, Patrick Tambay e Jean Ragnotti.