milanodabere.it

Venerdì allo Cheval

Cheval Cafè – Ricordando la passata stagione dello Cheval Cafè bisogna ammettere che l’idea di andare proprio lì non esalta granchè. Sì ok, era girata voce di un re-styling completo, nuovi gazebi, nuova pista, ma si sa che agli inizi dell’estate ogni discoteca lancia storie del genere per attirare più persone possibili. Questa volta, invece, bisogna proprio ricredersi.

La nuova location –
 La location si presenta realmente con un nuovo trucco, anzi con una nuova faccia. La disposizione rimane sempre la stessa, lo spazio è troppo gigante e giustamente la vera e propria discoteca si allunga solamente lungo la sinistra del grande cavallo vinciano e va a finire nell’unico spazio al chiuso della location, il bar centrale.

Luci viola di sfondo – Quest’anno a dar tono alla discoteca concorrono tre elementi fondamentali. Fin dal primo sguardo le suggestive luci viola, che riempiono le arcate della tribuna dell’ippodromo, rendono lo spazio più importante e danno tono all’imponente architetture che circonda la discoteca.

Nuovi gazebi – Altro punto intorno a cui ruota il re-style è sicuramente la sistemazione dei gazebi, quest’anno in forma decente, rispetto all’anno passato, che regalano angoli di relax in mezzo alla baldoria della nuova pista.

Pista – Mentre l’anno scorso la pista era improvvisata di fronte al bar al chiuso, quest’anno si presenta con una nuova struttura capace di richiamare le persone presenti e rendere maggiore il divertimento. Il nuovo impianto audio e le luci stroboscopiche fanno il resto.

Eventi consigliati – Consiglio di passare allo Cheval Cafè per la serata del venerdì, dove la direzione riesce a concetrare una folta rappresentanza dei principali atenei milanesi.