MTM Milano lancia #Nonstareaguardare per sostenere la cultura

MTM Manifatture Teatrali Milanesi lancia #Nonstareaguardare, una campagna per sostenere la cultura. Gaia Calimani, presidente di MTM Milano: “Stiamo lavorando per poter tornare alla normalità dei nostri luoghi

La campagna è partita da MTM Manifatture Teatrali Milanesi, Teatro Litta e Teatro Leonardo e viene rilanciata dagli altri palchi costretti a rimanere con il sipario abbassato fino al 3 aprile. “Mi lasci il tuo biglietto? Il teatro chiede allo spettatore di non stare a guardare“. Si tratta di una campagna-appello che il progetto MTM Milano, che ha sede nei due spazi, lancia a tutti quelli che avevano acquistato un ticket per spettacoli teatrali. Spettacoli poi annullati a causa dei decreti legati all’emergenza sanitaria di questo periodo.

Le dichiarazioni di Gaia Calimani

È nato spontaneamente da alcuni spettatori che avevano acquistato il biglietto nei teatri di Manifatture Teatrali Milanesi la volontà di non chiedere il rimborso per ingressi già acquistati e annullati causa l’emergenza sanitaria che tutti stiamo vivendo.


Questo gesto di solidarietà ci ha scaldato il cuore. E ispirato un’iniziativa che abbiamo voluto chiamare: Mi lasci il tuo biglietto? – il Teatro chiede allo spettatore di non stare a guardare  #nonstareaguardare #lasciaciilbiglietto.

Questa iniziativa la proponiamo a tutti gli spettatori che hanno in mano un nostro biglietto per i tanti spettacoli che siamo stati costretti ad annullare. E che sarebbero dovuti andare in scena sui palcoscenici del Teatro Litta, Teatro Leonardo e La Cavallerizza.

Come per qualunque donazione non c’è nessun obbligo. Ma è certo che non possiamo fare altro che ringraziare anche a nome di tutti i lavoratori di MTM quanti vorranno seguire quell’esempio.

Grazie di cuore allo “spettatore 1” dunque e ai tanti che stanno aderendo, insieme ad altri Teatri milanesi che mi stanno chiedendo di condividere l’iniziativa.

L’energia e la coesione del gruppo di lavoro di MTM sta cercando di buttare il cuore oltre l’ostacolo pensando alla ripresa e a quando finalmente potremmo ridare il benvenuto al nostro pubblico. Stiamo lavorando per poter tornare alla normalità dei nostri luoghi. E contenere i danni creati in questo momento così delicato per tutti che ci rende molto fragili“.

Chi ha comprato i biglietti per uno degli spettacoli in programmazione fino al 3 aprile
e desidera il rimborso, come si legge sul sito può inviare una mail a biglietteria@mtmteatro.it
indicando se desidera donare, spostare i biglietti su un altro titolo del cartellone o chiedere il rimborso.