Come Out! Stonewall Revolution a Triennale Teatro

Nascita di una comunità. Come Out! Stonewall Revolution racconta di un prima e di un dopo, di libertà e confini, desideri e orgoglio. Lo spettacolo in scena a Teatro

Dal 6 al 10 ottobre alla Triennale Milano Teatro (viale Alemagna 6) si terrà la prima assoluta di Come Out! Stonewall Revolution, testo e drammaturgia di Margherita Mauro e regia di Michele Rho. Lo spettacolo segna l’apertura di FOG Vol.2 Festival di Arti Performative che da ottobre a dicembre propone 17 appuntamenti tra spettacoli, performance, film e concerti.

La notte del 28 giugno 1969 è sicuramente la data più famosa di tutta la storia della comunità arcobaleno. Allo Stonewall Inn nel Greenwich Village si scatena una rivolta delle persone presenti contro l’ennesima irruzione della polizia. L’effetto sarà devastante come una palla di neve che rotolando per il versante di una montagna diventa una valanga che al suo passaggio divelle tabù millenari e apre la strada al riconoscimento dei diritti civili LGBT.


In realtà furono anche atti lenti e sforzi pazienti di molti militanti anonimi che anticiparono e prepararono il terreno perché questo avvenisse. Sommosse gay e trans erano già capitate negli Stati Uniti negli anni precedenti senza però che innescassero la reazione a catena che “per incanto” prese vita nella Grande Mela.

Se l’influenza sulla storia successiva è chiara, basta pensare al numero di cortei del pride che si svolgono annualmente a giugno in quasi ogni parte del pianeta, cosa resta però oggi dello spirito di rivendicazione originario? Quale lezione possiamo trarre da un evento avvenuto 51 anni fa dall’altro lato dell’oceano? Come sono cambiati potere, identità, politica e spazio pubblico?

Per dare delle risposte o provocare pensieri, Incontri Come Out! Spread the voice of democracy accompagna la visione dello spettacolo con quattro incontri a ingresso libero per riflettere su tematiche legate alla democrazia di oggi e al valore della narrazione.

Parlare dello Stonewall – scrivono i due autori – significa parlare di libertà, e raccontare i fatti legati alla rivolta dello Stonewall Inn. Perché dobbiamo ricordarci che i diritti non sono un’eredità acquisita, ma qualcosa che deve essere riconfermato quotidianamente”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Informazioni utili

06-11 ottobre, mar. – sab. ore 20, dom. ore 16 e ore 20.
Per prenotazioni e info: 02 7243425 – biglietteria.teatro@triennale.org.