Locandina Bowie Pini 2019

Al Kambusa torna Just for One Day: omaggio a David Bowie

Il prossimo 19 gennaio sul palco del Kambusa andrà in scena Just for One Day, spettacolo multiperformance dedicato all’indimenticato David Bowie

Just for one day, i fan e amanti di David Bowie sentendo queste parole sanno subito di cosa si tratta. Il passaggio canoro è il refrain di base di Heroes, uno dei brani più famosi dell’artista britannico. Nonché il titolo scelto dello spettacolo che celebrerà il Duca Bianco a tre anni esatti dalla sua morte avvenuta il 10 gennaio 2016. La data dello show da segnarsi in agenda è quella del prossimo 19 gennaio. Quel giorno alle ore 21:00 presso lo spazio Kambusa di via Ippocrate 45 (un tempo sede dell’Ospedale Psichiatrico Paolo Pini), saliranno sul palco una serie di artisti che, avvicendandosi, costituiranno un ensemble di performance artistiche con l’intento di ripercorrere e rileggere alcune delle celebri opere di Bowie.

Lo spettacolo, che si chiama appunto Just for One Day, sarà curato alla regia da Giorgio Magarò, durerà un paio di ore e si articolerà con brani musicali live, storytelling, danza, interpretazioni teatrali e proiezioni di alcuni tra i più acclamati video del cantante. Ingresso a sottoscrizione, info alla pagina: https://www.facebook.com/JustForOneDayDavidBowie/?ref=your_pages.


David Bowie Just for one day
Musica, danza, recitazione, reading e proiezioni: lo spettacolo si articolerà in diverse performance artistiche

La morte, il dolore dei fan, un flash-mob: così nasce il progetto

‘’Tutto è cominciato il 10 gennaio 2016 e dal vuoto che la morte di David Bowie ha lasciato nel cuore di molti – ha spiegato Magarò al nostro sito –. Ci fu un emozionante flash-mob a Milano in quei giorni e in quella occasione ho conosciuto alcuni artisti con i quali, da subito, si è instaurato un forte sodalizio per un progetto che ha preso vita nel giro di pochi giorni. Il 6 febbraio di quell’anno infatti abbiamo debuttato proprio al Kambusa dove torniamo ora con uno spettacolo completamente rinnovato. L’dea è raccontare Bowie nella sua complessità e attraverso i suoi mille volti, non solo di cantante ma di artista a 360 gradi’’.