Sentieri di Note in Duomo: concerti per la Cattedrale

Al via Sentieri di Note in Duomo, tre concerti alla scoperta dei segreti della Cattedrale di Milano. La visita al Museo e alla Cattedrale si intreccia con una serie di percorsi sonori e il ricavato andrà al fondo per il restauro dell’Organo

Sostare all’interno del Duomo di Milano o del suo Museo al di fuori degli orari di visita. Vivere un’esperienza unica ed esclusiva. Scoprire, ancora, i i segreti della Cattedrale della nostra città e farlo sulle note di grandi compositori come Bach, Schubert e Ravel. Questo è Sentieri di Note in Duomo. In cosa consiste? La Veneranda Fabbrica del Duomo propone un nuovo evento fatto di musica, arte e storia. La visita al Museo e alla Cattedrale di Milano si intreccia ora con i suoi percorsi sonori. In totale, si tratta di tre appuntamenti il 24 giugno, l’8 luglio e il 24 luglio 2020 per un pubblico massimo di cinquanta persone.

Ogni evento è della durata di circa novanta minuti. Lo spettatore assiste, dapprima, a un momento culturale di approfondimento. Segue il concerto di musica dal vivo, reso possibile grazie all’eccellenza del maestro Danilo Rossi, prima viola dell’Orchestra del Teatro alla Scala. Con lui la maestra Luisa Prandina, prima arpa dell’Orchestra del Teatro alla Scala e il maestro Stefano Bezziccheri, docente di pianoforte al Conservatorio G.B. Martini di Bologna. I musicisti hanno messo a disposizione la loro arte a titolo totalmente gratuito per contribuire alla campagna di raccolta fondi 15.800 note per il Duomo, per sostenere la rinascita del Grande Organo della Cattedrale.


Il costo di ciascun concerto di Sentieri di Note in Duomo è di 50 euro. I biglietti si possono acquistare online o presso la biglietteria, gli incassi saranno devoluti a favore della raccolta fondi per i restauri dell’Organo. Qui per prenotare e per maggiori informazioni sui concerti.

Scopri QUI il nostro canale dedicato alla Musica